“Cellule impazzite” – Claudio A. Colombrita Nessun Voto

0

"Cellule impazzite" - Claudio A. Colombrita

Trama:

"Clara è un’adolescente malata di leucemia, Luca un ragazzo difficile, in conflitto con sé stesso.
La prima trova nell’ospedale la sua casa, la discoteca ospita invece le notti brave del secondo, fatte di sesso, alcool e droga. Dopo un inverno di sofferenze Clara riesce a vincere il primo round contro la malattia, Luca si salva invece da un terribile incidente in auto. Imprigionati nuovamente nei rispettivi tunnel, come cellule impazzite, i due si incrociano in ospedale, lei paziente e lui volontario di un’associazione che si occupa di bambini ricoverati. Tra regole da rispettare e diffidenza del mondo circostante, un amore impossibile nasce nel luogo più improbabile. La malattia di Clara non arretra, le dipendenze costringono Luca a rivolgersi ad uno psicologo. La forza del sentimento alimenta lo spirito da leonessa dell’una, gli insegnamenti dei piccoli pazienti sostengono la voglia di riscatto dell’altro.
Nonostante un destino già scritto, Luca trova la forza per credere di poter salvare la sua amata, quella stessa forza che Clara sembra ormai aver definitivamente disperso in quel letto d’ospedale."

Recensioni:

"Cellule impazzite", nel suo genere, è un libro capace di coinvolgere il lettore dalle prime pagine, in un crescendo di emozioni in cui si la storia si snoda fino a giungere ad un finale sorprendente e per nulla scontato. Uno dei punti di forza del romanzo è costituito dallo studio psicologico dei personaggi, che da vita a una caratterizzazione davvero ben congegnata. Da una parte abbiamo Luca, un ragazzo ribelle e fuori dalle righe, dall'altra Clara, sensibile e riflessiva, che si batte con straordinario coraggio contro un male che sembra voler prevalere ad ogni costo. Il contrasto tra i due protagonisti, diversi come il bianco dal nero, forma un quadro d'insieme di eccezionale forza espressiva. Ad accomunarli c'è la voglia di riscatto di entrambi, impegnati in una lotta con i rispettivi mostri: dipendenza da droga e alcol per Luca, cancro per Clara. Molto emozionante in particolare, è il susseguirsi degli eventi che spinge Luca verso il desiderio di rinascita, un cambio di prospettiva che troverà realizzazione definitiva proprio attraverso Clara, che in ogni pagina ci mostrerà un coriaceo attaccamento alla vita e un'indomabole volontà di amare oltre ogni misura. Lo stile narrativo del libro, semplice e diretto, sempre centrato nell'anima dei protagonisti, evidenzia la profondità dello spirito umano, e la facoltà di cambiamento e rinascita che risiede in ognuno di noi, a dispetto di qualsiasi avversità.
[©Alessandro Testa]
 

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Vi suggeriamo di leggere i libri che vi proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora voleste esprimere la vs opinione inviate commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro website.

 

Vota ora