“Come un’aquila e un delfino” – Claudia Esposito Nessun Voto

0

"Come un'aquila e un delfino" - Claudia Esposito

Trama:

"Arianna e Colin hanno due passioni in comune: l’alchimia fisica e mentale che provano l’uno per l’altra e il sogno di diventare medici, solo che uno è guidato dall’ambizione, l’altra dal solo amore per quel lavoro.
L’attrazione si combina ben presto con un amore smisurato che li spingerà sempre l’uno verso l’altra. Il diverso modo di concepire il loro lavoro, invece, li porterà a separarsi e a rincontrarsi più volte nel corso della loro vita, in un processo che sembra non avere fine. Sullo sfondo di tre diversi continenti è narrata una storia d’amore che vuole resistere al tempo e alle distanze."


Recensioni:

Questo libro dal titolo molto evocativo è incentrato sulle complesse storie di vita che portano i due personaggi principali, Arianna e Colin, a scegliere il mestiere di medico. Non si tratta "soltanto" di un "romanzo d'amore", pur inscenando un forte legame tra i due che vivrà di fasi alterne, quanto piuttosto di qualcosa di più variegato che coinvolge le molteplici sfumature dei rapporti umani, sia in ambito professionale che, ovviamente, in altri contesti esistenziali. Al livello soggettivo trovo maggiormente caratterizzato il personaggio femminile: proprio Arianna infatti, vedrà influenzato il suo percorso da due avvenimenti cruciali: la tragica morte di suo padre e il viaggio umanitario in Africa, che la segneranno nel profondo. La permanenza in Africa in particolare, farà sorgere riflessioni molto belle al lettore più coinvolto circa un mondo che sembra lontano da noi, ma che attraverso il confronto col nostro, ridurrà le distanze riguardo i sistemi di vita che consideriamo "migliori" o "peggiori". Questo viaggio umanitario, incentrato sull'aiuto agli altri, rappresenta per Arianna una sorta di prosecuzione di un sogno che apparteneva anche a suo padre, e dal quale, come già accennato, ne uscirà molto diversa. Lì adotterà anche una bambina che diventerà una delle figure significative del libro. Ho trovato molto bello e toccante anche l'aspetto narrativo che vede Arianna tenere un diario in cui comunica col proprio padre, e dal quale, fino alle ultime pagine, scaturiscono pensieri molto significativi sulla sua vita. In conclusione si tratta di un romanzo che, tra gli altri insegnamenti, spinge a porsi interrogativi sulle passioni che ci animano, sulle motivazioni che, anche contro le avversità, ci danno ragione nell'inseguire i nostri sogni. Tutto questo trainato dalla forza dell'amore, in cui ancora una volta, troviamo motore principale di ogni nostro agire. [©Alessandro Testa]

 
 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Vi suggeriamo di leggere i libri che vi proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora voleste esprimere la vs opinione inviate commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro website.

 

Vota ora