“Il retro del cuore” – Florinda Bruccoleri Nessun Voto

0

"Il retro del cuore" - Florinda Bruccoleri

AUTORE: Florinda Bruccoleri

TITOLO: "Il retro del cuore"

GENERE: Romanzo

 

Frasi:

Tutto perfetto, all'apparenza. Ma dietro ogni apparenza esiste un mondo latente, una vita da esprimere, delle sensazioni che cercano il canale giusto per sgorgare e fluire seguendo il loro naturale ritmo.
[Florinda Bruccoleri, Il retro del cuore]

 

Perché le mani possiedono un linguaggio tutto loro. Sanno sfiorare, sentire, toccare, accarezzare, trasmettere e comunicare qualcosa di essenziale e puro che proviene dalla profondità dell'anima.
[Florinda Bruccoleri, Il retro del cuore]

 

Lui ormai abitava lì, tra i solchi profondi della sua pelle che contiene da sempre la memoria dei loro incontri, tra i sentieri contorti della sua mente dove spesso si smarrisce anche lei, nei suoi respiri, nei suoi occhi, nei suoi pugni chiusi, nei suoi desideri, nei suoi rimpianti e sensi di colpa.
[Florinda Bruccoleri, Il retro del cuore]

 

Non è semplice disinnamorarsi di qualcuno che in fondo continui a sentire dentro. Non è come rinunciare a una sigaretta o smettere di bere. È come cessare di respirare, è come dover vivere senza un organo o un arto, come attendere che il tempo faccia il suo lavoro e riponga i tuoi ricordi nell'oblio. È dover dimenticare il suo sorriso, smettere di desiderare le sue mani, smarrire le emozioni e non sapere come rischiarare un futuro annebbiato.
[Florinda Bruccoleri, Il retro del cuore]

 

Le piacevano gli aeroporti non solo per il semplice fatto che amasse viaggiare ma perché in questi posti in fondo poteva cogliere quello che in realtà è lo stare nel mondo di ciascuno: c'è chi arriva e chi parte; c'è chi piange e chi gioisce; c'è attesa e nostalgia, ritardo e puntualità; c'è un cosi enorme ed intenso traffico di persone e di emozioni da rimanerne impigliati. E dentro la valigia di ognuno, oltre a tutto il necessario, viaggia un pezzo di cuore. Quel pezzo di cuore inevitabilmente legato a quello di qualcun altro, qualunque sia la meta, qualunque sia la destinazione.
[Florinda Bruccoleri, Il retro del cuore]

 

Vota ora