“Alla fine andrà tutto bene” – Raquel Martos (e se non va bene... non è ancora la fine) Nessun Voto

0

"Alla fine andrà tutto bene" - Raquel Martos

AUTORE: Raquel Martos

TITOLO: "Alla fine andrà tutto bene"

GENERE: Narrativa straniera

EDITORE: Feltrinelli

TRADUTTORE: Enrica Budetta

 

FRASI:

...quasi tutti siamo bravissimi a mettere a posto la vita degli altri e a incasinare la nostra.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

“Bisogna accettarlo, ho esperienza in fatto di abbandoni, [...] sappiamo tutte e due che è stata la cosa migliore, quello lì non serviva a niente nella tua vita e va bene, sì, a distruggerla. Non puoi provare nostalgia per aver perso qualcosa di così dannoso.”
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

...alcune persone non stanno con te perché ti amano davvero, ma per quanto risulta loro comoda la vita al tuo fianco.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

A volte non fai caso a quello che hai davanti. Ti è così vicino che non lo vedi. Ci succede con tutto, con le persone a cui vogliamo bene, con il nostro lavoro, con un cappotto che ti ha fatto innamorare quando lo hai comprato e che oggi è solo un vecchio conoscente, comodo e confortevole, ma per niente sorprendente. E un giorno lo vedi che abbraccia il corpo di un'amica e ti sembra straordinario, perché non ha mai smesso di esserlo, sei stata tu che hai smesso di guardarlo in un certo modo, o il passare del tempo, che è l'assassino dell'entusiasmo.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Ricordati che una volta la ministra della Salute ha detto che la mancanza di un uomo non è un problema medico. Un giorno ce l'avrai, oppure no, fa lo stesso, un uomo non dà e non toglie senso alla tua vita.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Strano come le cose più importanti, a volte, le diciamo senza voce.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Di tutti i possibili avversari [...] quello che temo di più sono proprio io. Non ci sono discussioni peggiori di quelle che intavolo con me stessa. Dibattere con se stessi è sfinente, perché sai quando inizi ma mai quando finisci, perché sei consapevole che sarai vincitore con l'argomentazione che chiuderà la partita ma, allo stesso tempo, finirai sconfitto per aver sostenuto l'argomentazione perdente - è lo svantaggio che entrambe siano tue. E, soprattutto, perché ci sono giorni in cui non riesci a metterti proprio da nessuna delle tue due parti.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Per un momento smettemmo di credere che le cose sono così e basta, che non si possono fare in un altro modo, per convincerci a vicenda che invece sì, si può eccome.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Un libro è un mondo e ti permette di uscire dal tuo per un po’ fino a sentirti un altro, un’altra. Un libro può fare magie con le tue sensazioni; aprirti gli occhi e scuoterti l’anima; darti risposte o suggerirti domande.
Aprire un libro è come aprire una porta che può condurti a un luogo comodo o, al contrario, ostile, ma ti fa sempre viaggiare e crescere, senza bisogno di metterti i tacchi.
[Raquel Martos, Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine) - Universale Economica Feltrinelli]

 

Ammiro le persone che sono molto sicure di sé – forse perché a me manca molto la sicurezza in me stessa – e invidio quelli che non dubitano mai o almeno non lo danno a vedere e, qualsiasi cosa si domandi loro, rispondono senza vacillare, come se non esistesse spazio per contenere un’altra opinione.
[Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine/Trad. di Enrica Budetta]

 

Non dimentichi mai perché, per chi, hai iniziato a leggere.
[Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine / Traduzione di Enrica Budetta]

 

Libri rovinati a furia di consultarli, libri rivestiti di carta di giornale o di stoffa mimetica. Libri sottolineati che, riletti qualche tempo dopo, ti svelano cose di te che avevi dimenticato: quello che ti preoccupava all’epoca, che ti commuoveva, quello che volevi essere. Tutte quelle frasi che evidenziavi, spensieratamente, con un segno un po’ sbilenco, a matita o a penna, senza pensare all’importanza di quel gesto, senza essere consapevole del fatto che forse stavi lasciando una traccia per scoprire, molto più avanti, come si cambia nel corso della vita.
[Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine / Traduzione di Enrica Budetta]

 

A volte succede, ti innamori di quello sbagliato e mandi tutto a rotoli. E tutto ciò che hai fatto fino a quel momento te lo dimentichi. Un giorno ti fermi e scopri che stai facendo cose che non avevi mai fatto per nessuno. E non ascolti quelli che cercano di avvisarti del pericolo di un rapporto così malato, perché vuoi stare solo con lui. E sei capace di disubbidire a te stessa, di tradirti, di rinunciare a quello che sei pur di non perderlo. Non trovi nessuna spiegazione a una dipendenza simile perché non c'è.
Innamorarti di quello sbagliato è la cosa peggiore che possa succederti, ma capita, io lo so bene.
[Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine / Traduzione di Enrica Budetta]

 

È difficile descrivere il fastidio fisico che ti provoca una delusione, non sono neanche in grado di collocarlo in un posto esatto del corpo. È nella gola? Nel cuore? Nello stomaco?
Non lo so.
[Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine / Traduzione di Enrica Budetta]

 

"Tutto ha il suo momento, e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo. C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare".
[Bibbia, Ecclesiaste Citato in Raquel Martos - Alla fine andrà tutto bene / e se non va bene... non è ancora la fine / Traduzione di Enrica Budetta]

Vota ora