“Jane Eyre” – Charlotte Brontë Nessun Voto

0

"Jane Eyre" - Charlotte Brontë

AUTORE: Charlotte Brontë

TITOLO: "Jane Eyre"

EDITORE: Universale economica Feltrinelli

GENERE: Classici

TRADUZIONE: Stella Sacchini

 

FRASI:

"...è naturale che io cerchi nella vita un nuovo scopo da sostituire a quello perduto"
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

"L'inquietudine era nella mia natura; e qualche volta mi agitava fino alla sofferenza"
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

Mi costringeva ad amarlo senza guardarmi
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

Devo dunque ripetermi che siamo divisi per sempre...e tuttavia finché penso e respiro devo amarlo
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

Abbi tanto rispetto di te da non prodigare l'amore di tutto il tuo cuore, e la tua anima e la tua forza a qualcuno che non gradirebbe il tuo dono e lo disprezzerebbe.
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

Tutta la mia natura ne era illuminata e sembrava risvegliarsi: in sua presenza avevo il senso della pienezza di vivere, ed egli viveva in me...
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

Ditemi: visto che siete una fata... non potreste darmi un incanto, un filtro o qualche cosa di simile per rendermi un bell'uomo?
"Oh,è al di là dei poteri della magia, signore"; e tra me aggiunsi:" L'unico incanto necessario sono due occhi innamorati:per essi siete bello abbastanza; o meglio l'incisività dei vostri tratti ha un potere superiore a quello della bellezza "
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

"Non pensavo che avrei tremato così, vedendolo... che avrei perso la facoltà di parlare o di muovermi in sua presenza.."
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

«Avevo fatto di tutto per non amarlo. Chi legge sa che avevo provato in ogni modo ad estirpare dal mio animo i germi di un amore appena nato; e adesso mi era bastato rivederlo un momento perché quel sentimento tornasse di nuovo, incontrollato, più vivo e più forte di prima! Quell'uomo mi costringeva ad amarlo senza neppure guardarmi!».
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

"Signore "parlate di lei con odio...con antipatia vendicativa. "Lei non ha colpa se è pazza"
"Di nuovo mi giudichi male:io non la odio perché è pazza. Se tu fossi pazza , credi che ti odierei?
"Si Signore".
"È allora ti sbagli e non sai nulla di me ,nulla dell 'amore di cui sono capace.
Ogni particella del tuo corpo mi è cara come se fosse mia; e mi rimarrebbe cara nella sofferenza e nella malattia. La tua anima è per me un tesoro,e se fosse sconvolta sarebbe un tesoro egualmente: se tu delirassi, ti imprigionerei fra le mie braccia e non in una camicia di forza.. la tua stretta ,anche nella follia,sarebbe una gioia per me:se ti avventassi su di me con furia selvaggiacime stamattina ha fatto quella donna, ti accoglierei in una abbraccio non meno appassionato che tenace in me troveresti custode, veglierei su di te con tenerezza..
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

Avete freddo, perché siete sola: nessun contatto accende il fuoco che è in voi. Siete malata, perché il migliore di tutti i sentimenti, il più nobile, il più dolce che sia concesso agli uomini, vi rimane lontano. Siete sciocca, perché, per quanto ne soffriate, non gli fate cenno di avvicinarsi, né muovete un passo per andargli incontro.
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

«Sì, ne sono certa... mi sento simile a lui, capisco il linguaggio del suo viso e dei suoi gesti; sebbene il rango e la ricchezza ci separino, vi è qualcosa nel mio cervello e nel mio cuore, nel mio sangue e nei miei nervi, che mi rende spiritualmente affine a lui.»
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

Il sentimento senza la ragione è davvero una bevanda annacquata; ma la ragione non temperata dal sentimento è un boccone troppo amaro e duro perché l'uomo lo possa inghiottire.
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

Tale è imperfetta natura dell'uomo! Ombre simili appaiono sul più luminoso dei pianeti; ma taluni occhi possono vedere solo questi
minuti difetti e non coglierne l'immenso splendore.
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

E' insensato condannare le donne o deriderle
se cercano di fare qualcosa di più,
di imparare più di quello che la società
ritiene necessario per loro.
[Charlotte Brontë - Jane Eyre]

 

Mi portavo sempre nel letto la bambola; gli esseri umani hanno bisogno di amare qualcosa e, in mancanza di un oggetto più degno di tenerezza, mi studiavo di provare piacere amando e vezzeggiando un piccolo idolo sbiadito, malridotto come uno spaventapasseri.
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

Ogni atomo della sua carne mi è caro come la mia propria; l’amerei malata, l’amerei infelice. Il suo animo è il mio tesoro e anche e si smarrisse continuerebbe ad esserlo».
[Charlotte Brontë, - Jane Eyre]

 

Io provo talvolta uno strano sentimento, soprattutto quando mi siete vicina come in questo momento.
Mi par di avere nel cuore una corda invisibile, legata forte forte a un'altra simile, collocata nella corrispondente parte del vostro essere. Se un braccio di mare e duecento miglia di terra debbono separarci, temo che questa corda, che ci unisce, si strappi, e che la ferita sanguini internamente. Voi, però, mi dimenticherete.
[Charlotte Brontë, Jane Eyre]

 

"Lo amavo tanto,
più di quanto io stessa potessi ammettere ,
più di quanto potessi esprimere a parole"
[Charlotte Bronte, Jane Eyre]

Vota ora