“Cento giorni di felicità” – Fausto Brizzi Nessun Voto

0

"Cento giorni di felicità" - Fausto Brizzi

AUTORE: Fausto Brizzi

TITOLO: "Cento giorni di felicità"

EDITORE: Einaudi

 

FRASI:

Cosa fareste voi se mancassero un centinaio di giorni alla vostra morte?
[Fausto Brizzi – Cento giorni di felicità – Einaudi]

 

In fondo se un film qualsiasi vale sette euro o più, quanto vale un tramonto, pezzo unico, non duplicabile, non scaricabile via Internet?
[Fausto Brizzi, Cento giorni di felicità]

 

Ricordate sempre che la nostra unica ricchezza sono i sogni che facciamo da bambini. Sono la benzina della vita, l'unica forza che ci spinge ad andare avanti quando le cose si mettono male. Coronare i sogni del bambino che è dentro di voi, deve essere il vostro unico scopo. Non dimenticate mai che diventerete adulti solo nell'aspetto, ma quel piccolo uomo vive ancora dentro di voi. Impegnatevi tanto nel vostro lavoro [...] Dovete provare a essere i migliori in ogni campo, anche se venderete una frutta in una bancarella. Tutti dovranno dire: "Che frutta buonissimo che ha quello lì". La vita vi metterà davanti a tante prove [...] e voi non dovete mai tirarvi indietro. Fate fate fate, anche a costo di sbagliare. E se sbagliate e causate del male a qualcuno, chiedete scusa. Chiedere scusa e ammettere un errore è la cosa più difficile di tutte. Quando invece qualcuno vi fa del bene, ricordatevelo sempre. Mostrare la propria gratitudine è altrettanto complicato. Quando vi capiterà di vincere qualcosa, non prendete in giro gli avversari e non vantatevi.

[...]

Vi chiedo solo una cosa importante: comunque vada la partita, lottate fino alla fine.

[Fausto Brizzi - Cento giorni di felicità]

Vota ora