“Omero, Iliade” – Alessandro Baricco 5/5 (1)

0

"Omero, Iliade" - Alessandro Baricco

AUTORE: Alessandro Baricco

TITOLO: "Omero, Iliade"

GENERE: Letteratura Teatrale

EDITORE: Feltrinelli

 

FRASI:

Noi sapevamo che vecchia era la lunga guerra che stavamo combattendo, e che in un giorno l’avrebbe vinta chi sarebbe stato capace di combatterla in un modo nuovo.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

Oh, se per sempre svanisse l’ira dal cuore degli uomini, lei che è capace di far impazzire anche i più saggi, scivolando nel loro animo con la dolcezza del miele, e montando poi come fumo nella loro mente.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

E poi mi prese la mano, e la strinse, e io non ebbi più paura.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

Voglio raccontarvi quel che so, perché anche voi capiate quello che io ho capito: la guerra è un'ossessione dei vecchi, che mandano i giovani a combatterla.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

Che vantaggio c'è mai per chi combatte, sempre, senza tregua, contro qualsiasi nemico? Il destino è uguale, per il prode e per il vigliacco, uguale è l'onore, per il valoroso e per il vile, e muore ugualmente chi non fa nulla e chi si dà molto da fare...
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

La stoltezza ha piedi leggeri e non sfiora la terra, ma cammina nella testa degli uomini per la loro rovina: e se li prende, uno ad uno, quando più le piace.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

 

...perché miseri sono gli uomini, e non è dato loro di vedere il futuro, ma solo di vivere immersi nella nebbia del presente.
[Alessandro Baricco - Omero, Iliade]

Vota ora