“Il purgatorio dell’angelo” – Maurizio De Giovanni Confessioni per il commissario Ricciardi Nessun Voto

0

"Il purgatorio dell’angelo" - Maurizio De Giovanni

AUTORE: Maurizio De Giovanni

TITOLO: "Il purgatorio dell’angelo. Confessioni per il commissario Ricciardi"

GENERE: Giallo

EDITORE: Einaudi

 

FRASI:

No, non c'è niente che non si possa confessare. Serve solo tanta fiducia. E molto, molto coraggio.
[Maurizio de Giovanni, Il purgatorio dell'angelo]

 

Signorí , per le cose si combatte. Si trova il coraggio e si combatte. Perché le cose, tutte le cose, quelle belle e quelle brutte, contano solo per quanto si è disposto a lottare. Così è. Dalla vita non si scappa, dalle avversità non si scappa. Figuratevi se si può scappare dall'amore.
[Maurizio de Giovanni, Il purgatorio dell'angelo]

 

Perché se volete capire bene, davvero bene, una domenica di maggio, non dovete seguire le onde del mare ancora freddo, né l'alito del vento dolce che sa di sale e d'erba nuova, né le ali di un piccione o le grida di un gabbiano. Non cercate le note di un pianoforte o le parole di una canzone, o il suono di mille campane. Se volete capire una perfetta domenica di maggio, seguite il profumo di una bella rosa.
[Maurizio de Giovanni, Il purgatorio dell'angelo]

 

Lo baciò. Con passione e con dolore, con dolcezza e forza. Un bacio che sussurrava: io sarò con te. Attraverserò il deserto con te, amore mio. Perché il deserto non è più tale, se c'è qualcuno al tuo fianco.
[Maurizio de Giovanni - Il purgatorio dell'angelo - Einaudi]

 

La luna ricorda, sorridente e ferma nel cielo, che la notte è solo un'illusione.
Una magnifica, dolcissima illusione.
[Maurizio de Giovanni - Il purgatorio dell'angelo - Einaudi]

 

Vota ora