“La luce che resta” – Evita Greco Nessun Voto

0

"La luce che resta" - Evita Greco

AUTORE: Evita Greco

TITOLO: "La luce che resta"

GENERE: Narrativa

EDITORE: Garzanti

 

FRASI:

Non c'è quasi mai da avere paura. Non quando si è felici. Perché la felicità è come un'armatura.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

Cara non è mai stata fortunata, in fatto di uomini, questo doveva riconoscerlo, ma mai nessuno le aveva detto che " non era lei a essere sbagliata , ma era il momento, a essere sbagliato". Non glielo ha detto neanche a Carlo, però lei per un pò ha provato a pensare che forse era davvero il momento sbagliato. Ma lei non è il genere di persona che rimane lì ad aspettare che le cose sbagliate passino. Lei le cose sbagliate prova ad capirle. A dirla tutta lei, le cose sbagliate, prova ad aggiustarle.
[Evita Greco, La luce che resta ]

 

" La personalità è un diamante " [...] " e quando si diventa madri è come se quel diamante venisse sbattuto a terra." [...] " Non puoi sapere cosa succede a un diamante, fino a quando non tocca terra dopo una caduta. Non puoi sapere se ha crepe lungo le quali finirà per spezzarsi."
[Evita Greco, La luce che resta]

 

…i ricordi sono un posto che ti tiene al sicuro.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

"Vede, lui si accorge delle cose che non vanno, ma fa finta di no. Crede che a non dirle, le cose che non vanno, non siano vere. E invece è vero tutto. E' vero anche quello che non dici"
[Evita Greco, La luce che resta]

 

È l'alba, e l'alba arriva ovunque, anche nei posti dove il giorno non si distingue dalla notte.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

L'acqua e le braccia di Marco erano le sole cose in grado di farle percepire ancora il margine di quello che pensava fosse rimasto di lei . Per tutto quel tempo ebbe l'impressione che non facessero altro che provare a tenere insieme i pezzi di quello che era andato in frantumi il giorno in cui avevano perso Diamante. Ma non c'era alcun ordine, nel modo in cui i pezzi venivano tenuti insieme. Entrambi sapevano, che la sola cosa importante era far in modo che quei pezzi non andassero perduti.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

...con ancora le lacrime agli occhi , sorrise e fu felice perché ricordò ancora una volta perché si era innamorata di lui, perché lo amava e lo avrebbe amato per sempre. Perché lui aveva la forza per farle guardare la parte illuminata delle cose, e le teneva la mano anche quando lei era dentro la parte oscura delle cose stesse.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

Non si tratta di chiedere scusa e stare a vedere se uno può perdonare o non perdonare. Si tratta soltanto di vedere se le cose si possono aggiustare oppure no . Tenere insieme, far crescere, sistemare.
[Evita Greco, La luce che resta ]

 

...perché quasi tutte le storie sono buone per tenere insieme i pezzi.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

Dopo la prima volta che si è allontanata da Vita, si è accorta che ogni passo è un ritorno da lei. Ogni sua mossa, da allora, è stata un ritorno da lei. Anche quando si allontana, sta sempre tornando da lei.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

E' bello ma è rotto. La cosa bella, la cosa che Cara ha scoperto è che i bambini non si accorgono se un gioco è rotto oppure no. I bambini, fino a una certa età, non distinguono tra le cose rotte e quelle integre. Prendono tutto come è e neanche per un secondo dimenticano la cosa più importante : giocare.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

Pensò che ogni madre sa cose che nessuno uomo potrà sapere mai, pensò che le donne sono il posto dove la vita non ha bisogno di prendere le misure.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

So che dovrò ricordarmi che sei del mondo molto più che mia, darti radici, darti ali.
[Evita Greco, La luce che resta]

 

Ma la verità è che io non sono pronta e che forse nessuno lo è mai. E' come se ognuno di noi fosse fatto di pezzi da dover tenere insieme. Non si finisce mai, di tenerli insieme. Poi ad un certo punto ci si accorge che forse qualche pezzo manca. E lo si va a cercare. Tu sei il pezzo che mi manca. Voglio che tu sappia che sono brava a tenere i pezzi insieme, io. Voglio che tu sappia che, se anche forse non sono pronta per essere una madre perfetta, sono pronta a fare spazio al pezzo che sei tu. Sono pronta a spostare tutti gli altri, in modo tale che tu possa essere tu.
[Evita Greco, La luce che resta ]

 

Vota ora