“Non è colpa del karma” – Laura Norton Nessun Voto

0

" Non è colpa del karma " - Laura Norton

AUTORE: Laura Norton

TITOLO: "Non è colpa del karma "

GENERE: Narrativa

EDITORE: Corbaccio

TRADUTTORE : Silvia Bogliolo

 

FRASI:

E non c'è niente come la fede per trasformare un'idea in una verità.
[Laura Norton, Non è colpa del karma/Trad. Silvia Bogliolo - Corbaccio Editore]

 

Sei cotta a puntino... Ma lui? Sente qualcosa per te? Perché se lui non sente niente il problema è già risolto. Basta solo smettere di pensarci. Un poco soffrirai, ma poi basta. Si va avanti. Perché tutte siamo delle sopravvissute, e tutte abbiamo superato delle delusioni d'amore. Solo nei film i personaggi restano incagliati nei loro amori per sempre. Nella vita vera si supera, o al massimo si parcheggia e si prosegue a piedi.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

Ma quando si aspetta, che sia in un corridoio di ospedale, alla stazione dei treni o all'aeroporto, non so perché ma è come se all'improvviso parole e frasi si nascondessero, timide e impaurite. Come se il fatto di aspettare occupasse tutto lo spazio e non lasciasse posto per nient'altro.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

E ci baciammo. E io, in un attimo, capii i baci di tutte le favole che conoscevo. La bella addormentata, Cenerentola... Quel bacio li comprendeva tutti. Perché ci sono baci che sanno di lieto fine e anche di inizio di tutto.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

Se è doloroso sentire che la vita che vorresti ti sfugge dalle mani, è ancora peggio se ti accorgi che un'altra persona la sta vivendo senza il minimo sforzo.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

Se dovevamo restare in questo mondo per un tempo indefinito, forse lungo o forse invece breve, era meglio tentare di approfittarne al massimo. Mai accontentarsi.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

La gente si dichiara in luoghi belli - su una spiaggia al tramonto, in un ristorante romantico alla luce di una candela, in mezzo a un campo a Chinchón sotto un manto di stelle - però le rotture avvengono in posti qualsiasi. Persino sulle scale di un bruttissimo hotel.
[Laura Norton, Non è colpa del karma - Corbaccio Editore - Traduzione di Silvia Bogliolo]

 

Vota ora