“Ci vediamo un giorno di questi” – Federica Bosco Nessun Voto

0

"Ci vediamo un giorno di questi" - Federica Bosco

AUTORE: Federica Bosco

TITOLO: Ci vediamo un giorno di questi

EDITORE: Garzanti

GENERE: Narrativa italiana

 

FRASI:

 

Non ci rendiamo conto della nostra serenità fino a quando non ci viene strappata di mano come un palloncino dal vento.
E quando l'abbiamo persa ci sembra impossibile avere avuto una vita normale.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

L'amore, quando si è grandi e si sono fatti un bel po' di errori, ha un sapore ancora migliore.
Sa di fiducia.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Perché il cuore è sempre un ingenuo idiota, che crede che gli altri ti ameranno sempre anche se non ti hanno mai amato, che gli altri soffrano per te anche se non hanno mai sofferto, e soprattutto che chi ti ha fatto del male non si rifarà mai e poi mai una vita, ma continuerà a scontare un eterna fila di delusioni a catena come fossero una maledizione, finendo per rimpiangerti.
Ma questo non succede mai.
Vanno tutti avanti proprio come vai avanti tu.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Chissà se il vero amore lo incontri quando ti fermi. Quando non pensi più alla carriera, al futuro e a tutti gli stimoli esterni, ma ti concentri su di te, sul tuo cuore, sulle cose veramente importanti.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Erano tutti incredibilmente sorridenti, biondi e di buon umore, ma soprattutto erano leggeri. Leggeri dentro.
Come se nessuno di loro ti giudicasse per chi eri o cosa facevi: eri lì e questo bastava.
Gente sorridente che voleva solo stare bene, divertirsi, comunicare, stare insieme, vivere insomma.
Come mai noi dall'altra parte del mondo ce l'eravamo dimenticato?
Cominciai a sentirmi sollevare un peso dallo sterno, un macigno di convenevoli, di non detti, di sguardi, e pregiudizi, che sentivo far parte della mia coscienza collettiva.
Diventavamo il posto che abitavamo. Le abitudini della maggioranza.
Ma fortunatamente il fenomeno era reversibile.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

La paura e il dolore possono farti reagire in due modi, o decidi di soccombere e passi il resto della vita a prendertela con il destino e a sballarti pur di non pensarci, o diventi una roccia e non c'è più niente che ti possa abbattere.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Ero io a essere inadeguata, ero io a essere sbagliata. 
Ero io ad aver commesso un errore imperdonabile. Irrecuperabile.
Mi guardava severo, scuro in volto, con la mascella serrata, come un dio furente, offeso, oltraggiato.
Avevo bisogno del suo perdono, della sua assoluzione subito.
Non potevo sopportare la tortura del silenzio ancora una volta.
...
Non sapevo più come leggere la realtà.
Avevo solo paura. Sempre e solo paura.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Nel mio mondo pieno di spigoli lei era una piacevole imbottitura.
Perché a me la vita metteva sempre un pò in soggezione, come se fossi sua ospite e non volessi disturbare, mentre Cate non si faceva nessun problema a camminare sui tappeti con le scarpe sporche.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Il cuore dovrebbe essere un posto accogliente in cui aggiungere altre persone.. non sottrarle.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

C'è sempre bisogno di una disgrazia perché la gente capisca com'è tutto fragile e decida di mostrare quello che prova per gli altri. 
Viviamo con la morte sempre accanto ma non ci pensiamo mai, e solo quando questa ci sfiora da vicino, ci ricordiamo della nostra precarietà totale e diventiamo vulnerabili e fiduciosi e ci rivolgiamo a Dio, agli angeli e ai cristalli"
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

A quarant'anni avrei dovuto avere qualche crocetta in più sull'elenco delle cose da fare prima di morire.
Mi ero creata una vita maneggevole, pratica e compatta come un trolley per un volo Ryanair.
Avevo le mie cose lì a portata di mano, sempre le stesse, e in nessun modo avrei avuto problemi di peso in eccesso o difficoltà di chiuderlo.
Era rassicurante sapere che non ci sarebbero state sorprese lungo il percorso, e l'amore, con tutte le sue complicazioni, era un fuori programma che non mi potevo, né volevo, permettere.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Meglio il banale ma rassicurante quotidiano fatto di piccole certezze, quello che Cate definiva < < l'inconsapevolezza del pesce rosso nella boccia>>.
Ed è proprio quello il segreto per una vita serena: L'INCONSAPEVOLEZZA.
Perché finché non sai cosa c'è là fuori, non puoi desiderarlo e ti fai bastare quello che hai.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Il cuore è sempre un ingenuo idiota, che crede che gli altri ti ameranno sempre anche se non ti hanno mai amato, che gli altri soffrano per te anche se non hanno mai sofferto, e soprattutto che chi ti ha fatto del male non si rifarà mai e poi mai una vita, ma continuerà a scontare un'eterna fila di delusioni a catena come fossero una maledizione, finendo per rimpiangerti.
Ma questo non succede mai.
Vanno tutti avanti proprio come vai avanti tu.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

L'amore, quando si è grandi e si sono fatti un bel pò di errori, ha un sapore ancora migliore. 
Sa di fiducia.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Il suo silenzio adesso mi spaventava a morte, lo sentivo pensare velocemente e percepivo l'escalation di rabbia cieca crescere ogni secondo di più.
Quando manchi di rispetto una volta, quando sei violento un volta, dopo non torni più indietro, non si torna più quelli di prima.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Era incredibile e commovente come, nel protocollo dell'amore, in caso di necessità fosse previsto di " romper il vetro" delle abitudini per far fronte comune.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Il tarlo del dubbio che scava labirinti nel telaio della fiducia è ciò che di più tragico possa accadere ad un anima viva.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Quando si fa il gioco del silenzio, arriva un momento in cui non si sa più perché si è smesso di parlare.
Diventa un'abitudine, diventa una questione di principio. Si fa e basta.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Mi ero abituata a questo stato di semilibertà vigilata.
Ci si abitua a tutto prima o poi.
Il cervello si adatta sempre, ricalcola il percorso per salvarsi la vita.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

"Non proverai mai più un'emozione tanto intensa e tanto travolgente", pensai, "la prima volta è unica e irripetibile."
Significa spacchettare il cuore e vederlo cominciare a muoversi e pulsare forte e vivo nelle tue mani, e poi consegnarlo a un'altra persona perché senti che solo lei lo merita, solo lei lo può custodire.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Non ci rendiamo conto della nostra serenità fino a quando non ci viene strappata di mano come un palloncino dal vento. 
E quando l'abbiamo persa ci sembra impossibile avere avuto una vita normale.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

La differenza tra l'innamorarsi a vent'anni e a quaranta passati, sta nella consapevolezza. A vent'anni pensi di morire senza di lui, a quaranta sai che non succederà. Che vivrai lo stesso anche col cuore lacerato e malamente ricucito.
Vivrai anche col cuore disabitato, abbandonato e solo.
Vivrai comunque.
È questo il vero dramma.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

E ho capito quanto il tempo sia importante. Il tempo è tutto. Crediamo di averne tanto da buttarne, invece no, non ce n'è. Non ce n'è mai abbastanza.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Il mondo va avanti così bene senza di noi, che forse l'idea di essere indispensabili è soltanto una nostra pia illusione, un modo ingenuo di credere di essere importante per gli altri.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Capii una cosa, che se non ti vuoi salvare tu, nessuno può farlo per te.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Eravamo usciti dai binari della consuetudine, scardinando le cattive abitudini e avevamo rivoluzionato le nostre vite affidandoci l'uno all'altra, seguendo l'istinto e ascoltando il cuore.
L'amore di chi ti sta accanto non ti guida mai nella direzione sbagliata.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Passiamo la vita a dire che dovremmo essere più generosi e altruisti verso il prossimo e poi o non abbiamo tempo o non abbiamo soldi, e allora tanto vale dire che non ce ne frega niente di nessuno a parte noi stessi, perché, per noi stessi, il tempo e i soldi li troviamo sempre.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Del resto, come si fa a scegliere tra gli affetti?
Il cuore dovrebbe essere un posto accogliente in cui aggiungere altre persone, non sottrarle.
[Federica Bosco - Ci vediamo un giorno di questi]

 

Vota ora