“Il mare dove non si tocca” – Fabio Genovesi Nessun Voto

0

" Il mare dove si tocca" - Fabio Genovesi

AUTORE: Fabio Genovesi

TITOLO: " Il mare dove si tocca"

GENERE: Narrativa italiana

EDITORE:  Mondadori

 

 
FRASI:

La solitudine è così, non devi mica essere solo per sentirla, ti prende anche in mezzo alla folla perché quando ti senti solo davvero non è che ti mancano tante persone, te ne manca una, ma tanto.
[Fabio Genovesi, Il mare dove non si tocca]

 

Però a me non mi ha convinto mai, la sincerità. Non ci vuole nulla a essere sinceri, basta aprire la bocca e buttare fuori tutto lo schifo che hai dentro. Apprezzavo molto di più le persone che invece, prima di darmela, questa famosa sincerità me la aggiustavano un pochino.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca]

 

...l'anima di ogni persona è proprio questa qua: è la sua storia da raccontare, e più è bella e più vola fra le bocche e le orecchie e dura nel tempo. Il tuo corpo finisce in una cassa, ma la tua storia viaggia per il mondo, viaggia per sempre. 
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca]

 

Le storie vengono da lontano, ma respirano sott'acqua e hanno ali giganti per raggiungerti ovunque.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca - Ed. Mondadori]

 

Passi i giorni a ragionare, fai progetti e misuri ogni passo con attenzione, ma tanto poi la vita arriva addosso a valanga e ti sbatte dove le pare, in fondo al tuo destino incasinato.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca - Ed Mondadori]

 

È strano: aspetti sempre che qualcuno ti aiuti a imparare qualcosa, e invece impari così tanto quando sei tu che ti metti ad aiutare qualcun altro.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca - Ed Mondadori]

 

... Il tempo serve a una cosa sola, a tenere il conto mentre tutto, prima o poi, ritorna.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca - Ed Mondadori]

 

Perché ci sono cose che arrivano per farti ridere e altre per farti piangere, e altre ancora che sono così giganti da travolgere tutto, e tu voli via con loro e ridi e piangi insieme,..., in braccio a una tempesta che si chiama felicità.
[Fabio Genovesi - Il mare dove non si tocca - Ed Mondadori]

 

Vota ora