“La cattedrale del mare” – Ildefonso Falcones Nessun Voto

0

"La cattedrale del mare" - Ildefonso Falcones

AUTORE: Ildefonso Falcones

TITOLO: "La cattedrale del mare"

GENERE: Romanzo storico

TRADUTTORE: Roberta Bovaia

EDITORE:  Super TEA

 

FRASI:

Il passato non esiste. Non c’è più nulla da perdonare. Cominciamo a vivere, da oggi. Guarda”, gli disse scostandosi da lui e prendendolo per mano, ” il mare. Il mare non sa niente del passato. Sta li’, non ci chiederà mai di spiegargli nulla. Le stelle, la luna, stanno li’, e continuano a illuminarsi, brillano per noi. Cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici. Vedi come splendono? Brillano nel cielo: lo farebbero se fossero preoccupate? Se Dio volesse castigarci non scatenerebbe forse una tempesta? Siamo soli, tu e io, senza passato, senza ricordi, senza colpe, senza niente che possa intromettersi nel nostro…amore.
[Ildefonso Falcones, La cattedrale del mare – Mondolibri – trad. Roberta Bovaia]

 

Il mare non sa niente del passato. Sta lì, non ci chiederà mai di spiegargli nulla. Le stelle, la luna, stanno lì, e continuano a illuminarci, brillano per noi. Che cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici.
[Ildefonso Falcones - La Cattedrale del Mare]

 

“Senti, di tutte le cose belle e nuove che hai visto e che non avevi mai visto prima, qual è quella che ti è piaciuta di più?”
E il bambino rispose: “Di tutte le cose belle che ho visto, quelle che mi sono più piaciute sono state i diavoli che turbano la gente”.
E come quelli gli dissero: “Oh, poverino! Non hai sentito dire e non hai forse letto in molte occasioni quanto sono cattivi i diavoli e quanto male fanno, e che vivono all'inferno? Come mai, allora, la prima volta che li hai visti, ti sono potuti piacere tanto?”
E dicono che lui rispose: “Benché i diavoli siano una così brutta cosa, e facciano tanto male, e vivano all'inferno, non mi importerebbero tutti questi mali e non mi importerebbe stare all'inferno, pur di abitare con diavoli siffatti. E adesso so che i diavoli dell'inferno non sono poi così brutti come dicono, e so anche che mi piacerebbe andare all'inferno, dal momento che vi si trovano certi diavoli, con cui sarebbe proprio bello stare. E magari potessi farlo, a Dio piacendo”.
[Ildefonso Falcones, La cattedrale del mare]

 

È in imbarazzo quando mi guarda. È in imbarazzo quando lo guardo io. Si agita, diventa rosso e mi sfugge.
[Ildefonso Falcones, La cattedrale del mare]

 

Vota ora