“Le quaranta porte” – Elif Shafak Nessun Voto

0

"Le quaranta porte" - Elif Shafak

AUTORE: Elif Shafak

TITOLO: "Le quaranta porte"

TRADUTTORE :  M. Baiocchi, A. Tagliavini

EDITORE:  BUR

GENERE: Narrativa straniera

 

FRASI:

"La strada che porta al cuore di un uomo, a volte porta una donna molto lontano da sé stessa."
[Eli Shafak, Le quaranta porte]

 

"Esiste un modo per comprendere cos'è l'amore, senza prima essere innamorati?
L'amore non si può spiegare, ma solo provare.
L'amore non si può spiegare, eppure spiega tutto."
[Eli Shafak, Le quaranta porte]

 

"Estremamente delicata e sorprendentemente forte, la seta è come l'amore."
[Elif Shafak, Le quaranta porte]

 

Ogni sentimento autentico di amore e di amicizia Ë storia di cambiamenti inattesi. Se restiamo gli stessi prima e dopo aver amato, significa che non abbiamo amato abbastanza.
[Elif Shafak, Le quaranta porte]

 

Cosa significa pazientare? Significa guardare la spina e vedere la rosa, guardare la notte e vedere l'alba.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Il passato è un'interpretazione. Il futuro un'illusione. Il mondo non si muove lungo il tempo come se questo fosse una linea retta, che procede dal passato verso il futuro. Il tempo si muove attraverso di noi e dentro di noi secondo spirali infinite.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Se vuoi cambiare il modo in cui gli altri ti trattano, devi prima cambiare il modo in cui tratti te stesso. Se non impari ad amare te stesso, in modo completo e sincero, non potrei mai essere amato. Quando però raggiungerai quello stadio, sii grato per ogni spina con cui ti colpiranno. È il segno che presto sarai ricoperto da una pioggia di rose. Come puoi accusare gli altri di non rispettarti, quando tu stessa ti ritieni indegna di rispetto?
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

La pietra sconvolge le acque tranquille.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Si può conoscere solo ciò che si è in grado di amare. Non esiste sapienza senza amore.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Non preoccuparti di dove ti porterà la strada. Concentrati invece sul primo passo. È questa la parte più difficile, e in questo consiste la tua responsabilità. Una volta fatto quel passo, lascia che tutto vada dove deve andare, il resto verrà da sé. Non seguire la corrente. Sii tu la corrente.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

L'amore è la causa. L'amore è il fine.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Getta un sasso nell'acqua corrente. Sarà difficile vederne l'effetto. Un'increspatura dove la pietra rompe la superficie, poi un tonfo, soffocato dal fluire del fiume all'intorno. Tutto qui.
Getta un sasso in un lago. L'effetto sarà ben visibile è molto più duraturo. La pietra sconvolge le acque tranquille. [...]
Per il fiume il sasso è solo l'ennesimo elemento di disturbo in un corso già tumultuoso. Niente di strano. Niente di ingestibile.
Il lago, invece, non sarà mai più lo stesso.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Per quarant'anni la vita di Ella Rubinstein era stato un fluire di acque tranquille: un prevedibile corso di abitudini, esigenze e preferenze. Per molti aspetti monotona e banale ma non per questo noiosa. Negli ultimi vent'anni, ogni desiderio, ogni amicizia, ogni decisione erano passati per il filtro del suo matrimonio. [...]
In cima alle priorità di Ella c'erano i figli. [...]
Avendo costruito tutta la sua vita attorno a marito e figli, Ella era priva di qualsiasi strategia di sopravvivenza per cavarsela da sola nelle difficoltà. Non era tipo da gettare la prudenza alle ortiche. Persino cambiare marca di caffè era per lei uno sforzo stancante. Ecco perché nessuno, nemmeno lei stessa, era riuscito a spiegarsi cosa fosse successo, quando, nell'autunno del 2008, dopo vent'anni di matrimonio, Ella aveva presentato richiesta di divorzio.

Ma una ragione c'era: l'amore. [...]
L'amore l'aveva colpita, improvviso e violento come un sasso scagliato da chissà dove nello stagno della sua vita.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Malgrado le differenze apparentemente infinite, tutte queste persone trasmettevano la stessa impressione di incompletezza, dell'opera incompiuta che tutti erano. Ciascuno, un capolavoro non ancora terminato.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

L'umanità è un'arte finissima degna del miglior calligrafo, dove ogni singolo punto è fondamentale per il quadro complessivo.
[Elif Shafak, Le quaranta porte - Ed. Rizzoli - Trad. M. Baiocchi E A. Tagliavini]

 

Vota ora