“Le ho mai raccontato del vento del nord” – Daniel Glattauer Nessun Voto

0

"Le ho mai raccontato del vento del nord" - Daniel Glattauer

AUTORE: Daniel Glattauer

TITOLO: "Le ho mai raccontato del vento del nord"

TRADUTTORE: Leonella Basiglini

EDITORE: Feltrinelli

GENERE: Narrativa

 

FRASI:

Scrivere è come baciare, solo senza labbra.
[Daniel Glattauer – Le ho mai raccontato del vento del nord]

 

La musica è vita, finché risuona lei, niente muore.
[Daniel Glattauer – Le ho mai raccontato del vento del nord]

 

E un giorno ci incroceremo in un caffè o in metropolitana. Cercheremo di non riconoscerci o di fingere di non vederci, ci gireremo svelti dall’altra parte. Saremo imbarazzati per ciò che è diventato il nostro “Noi”, per quello che ne è rimasto. Niente. Due estranei uniti da un passato immaginario, da cui a lungo si sono lasciati ingannare vergognosamente.
[Daniel Glattauer – Le ho mai raccontato del vento del nord]

 

Questa donna… mi scuote nel profondo, mi emoziona, a volte vorrei mandarla a quel paese, ma altrettanto volentieri me la vado a riprendere. E’ spiritosa. E, ciò che più conta: c’è sempre per me.
[Daniel Glattauer – Le ho mai raccontato del vento del nord]

 

Non si dovrebbe pensare di “perdere” qualcosa. Se lo si pensa, lo si è perso già.
[Daniel Glattauer – Le ho mai raccontato del vento del nord]

 

Vota ora