“Mal che vada ci innamoriamo” – Mary G. Baccaglini Nessun Voto

0

"Mal che vada ci innamoriamo" Mary G. Baccaglini

AUTORE: Mary G. Baccaglini

TITOLO: "Mal che vada ci innamoriamo"

EDITORE : Garzanti

GENERE : Narrativa erotica e rosa

 

FRASI:

Ti meriti di più che essere l’ogni tanto di qualcuno.

Ti meriti un uomo che ti faccia sapere quanto sei bella e quanto sei amata, perché le donne belle sono quelle amate e le donne amate sono le più belle.

Ti meriti di più di essere un numero da chiamare quando la pelle si scalda e si ha voglia di una presenza qualsiasi accanto. Tu non sei una qualsiasi per quando ci si annoia. Tu sei una da chiamare quando si vuole vivere bene.

Ti meriti qualcuno che dopo un primo appuntamento ti scriva, e il giorno dopo ti scriva, basta un messaggio, che non hai bisogno di lettere, di raccomandate, di missive o di poemi. Sapere che qualcuno ti pensa è abbastanza.

Ti meriti di più di un uomo che ti dica subito che è spaventato, che metta le mani avanti, che escluda a priori una storia d’amore con te solo perché la sua ex l’ha fatto soffrire. Non ti meriti di pagare le colpe di chi ha avuto poca cura di un cuore. Salda i tuoi debiti, non quelli degli altri.

Ti meriti qualcuno che abbia voglia di rischiare qualcosa, perché sei esausta di amori prevedibili, di passioni caute, di slanci misurati, di dichiarazioni tutte uguali. Se si vuole essere felici bisogna rischiare qualcosa. E questo vale anche per te. Corri, vivi, che tra vent’anni ti ricorderai del cuore impazzito, non del cuore quieto.

Ti meriti di più di qualcuno che conti il tempo con te, che ti dedichi una mezz’ora ogni tanto perché ha l’agenda piena di impegni; ti meriti qualcuno che ti consideri una priorità, la prima cosa bella da fare, la prima persona bella da vedere, hai il diritto di svegliarti alla mattina e sapere che per qualcuno sei importante. Le mezz’ore ogni tanto andrebbero riservate a chi è una seccatura. E tu non puoi accettare di essere considerate una seccatura.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Davanti a me c'è un uomo che russa e una donna che ride delle sue imperfezioni.
L'amore dovrebbe essere questo. Riuscire a ridere di ciò che da soli ci farebbe vergognare, imbarazzare. E invece lei ride. E lui ride. E io in quelle risate ci vedo tutto l'amore del mondo.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Il segreto della felicità è concedersene un po' per volta. È capire a chi darsi. È capire per chi ne vale la pena.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Che poi alla fine la felicità si può riassumere così. Vivere e ridere.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

E io mantengo il suo bluff perché le voglio bene, e se vuoi bene a qualcuno credi a quello che vuole farti credere. Sarà la vita a Insegnarle quando è ora di calare la maschera e quando il momento di renderla protagonista, perché ad avere la maschera sempre, si finisce con il perdersi. E le dirò prima o poi che secondo me l'amore le farà bene, che l'amore lascia indietro le nevrosi e cavalca la tenerezza.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

In realtà io sapevo che le donne parlano degli amori passati per dimostrare a loro stesse di aver vissuto una storia è bella da raccontare, parlano d'amore al presente per dirsi di non aver avuto fortuna, e parlano d'amore al futuro, quando le loro storie non sono ancora accadute, e in molti casi mai succederanno, ma poiché loro se le immaginano nutrendole come infanti, sono diventate "possibili".
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Hai freddo.
Sei arrivata a casa.
Hai fame.
Sei felice.
Per me sono tutte le dichiarazioni d'amore. E le dichiarazioni d'amore precedono l'affidarsi a qualcuno.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]
D'altra parte in ogni persona c'è un'età in cui non si vuole abbandonare l'infanzia e al contempo non si vede l'ora di provare a essere una donna.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Ognuno di noi ha il suo tempo giusto e sai come si misura? Con il proprio valore. Quando il tempo comincerà a farti dubitare del tuo valore, allora quello sarà il momento giusto per andarsene perché nessuno al mondo - nessuno - può inficiare il tuo valore. Ma fino ad allora puoi restare, sederti, rilassarti e vedere come andrà a finire. Tu invece molli sempre prima perché hai paura, hai paura di perdere la razionalità, hai paura di venire distrutta, e soprattutto sai che la felicità fa più paura della disperazione.
Bisogna essere pronti per la felicità.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Ma non ho il coraggio di insistere, perché non ho mai visto Ludo così felice. E le persone davanti alla felicità degli amici è meglio che tacciano.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Cerchi verità assolute da applicare alla tua vita, regole di sopravvivenza, manuali d'istruzione, ma ci sono cose, bambina mia, che non possono avere un manuale d'istruzioni. Ci sono cose, come l'amore, che funzionano senza regole e senza prevedibilità e tu non puoi far altro che sederti e allungare la mano.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Ho accettato che sia andata andata male, ancora.
E ho accettato che non me lo merito. Che voglio qualcuno per cui valga la pena, qualcuno convinto di volere me, qualcuno che non devo convincere , perché se hai bisogno convincere qualcuno provare qualcosa , è meglio cambiare uomo.
[Mary G. Baccaglini, Mal che vada ci innamoriamo]

 

Vota ora