“L’uomo di Calcutta” – Abir Mukherjee Nessun Voto

0

"L'uomo di Calcutta" - Abir Mukherjee

AUTORE: Abir Mukherjee

TITOLO: "L'uomo di Calcutta"

TRADUTTORE: Alfredo Colitto

EDITORE: SEM

GENERE: Narrativa gialla - gialli storici

 

FRASI:

Cosa rimaneva di noi tutti, dopo la morte?
A pochissimi toccava essere immortalati in bronzo o in pietra, o nelle pagine della storia. Ma il resto, la maggior parte di noi, cosa lasciava?
Un ricordo nella mente delle persone care, qualche fotografia color seppia, alcuni effetti personali.
[Abir Mukherjee, L'uomo di Calcutta]

 

A volte, puoi solo tenerti forte e sperare che la marea della storia non ti spazzi via.
[Abir Mukherjee, L'uomo di Calcutta]

 

Quando si parla di amore a prima vista, la gente immagina musica di violini e fuochi d'artificio. Per me fu piuttosto come un lieve infarto.
[Abir Mukherjee, L'uomo di Calcutta]

 

Vota ora