“L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio” – Haruki Murakami Nessun Voto

0

"L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio" - Haruki Murakami

AUTORE: Haruki Murakami

TITOLO: "L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio"

TRADUTTORE: Antonietta Pastore

EDITORE: Einaudi

GENERE: Narrativa straniera

 

 

FRASI:

Dal mese di luglio del suo secondo anno di università fino al gennaio seguente, Tazaki Tsukuru aveva vissuto con un solo pensiero in testa: morire.
[...] Mettere fine ai suoi giorni gli sembrava la cosa più naturale e coerente. Per quale motivo, però, non avesse fatto quell'ultimo passo, ancora non riusciva a capirlo. ....Se Tsukuru non aveva mai veramente cercato di suicidarsi, era forse perché la sua idea della morte era così pura, così intensa, che nella sua mente non vi aveva mai associato un'immagine concreta che ne fosse all'altezza.
[Haruki Murakami, L' incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio]

 

Le persone cui viene tolta la libertà, finiscono sempre per odiare qualcuno
[Murakami - L'incolore Tazaki Tsukuro e i suoi anni di pellegrinaggio]

 

Gli succedeva ancora, a volte, di provare all'improvviso quella sensazione. Di dissociarsi da se stesso. Di guardare la propria sofferenza come se fosse quella di un altro.
[Haruki Murakami - L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio]

 

Le mal du pays, è francese. Grosso modo significa "nostalgia di casa", o "malinconia", ma se vuoi una definizione più precisa potrebbe essere "la tristezza senza ragione che il paesaggio infonde nel cuore degli uomini"
[Murakami - L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio]

 

Il fatto è che cercare la causa, portare alla luce la verità e guardarla in faccia, mi faceva paura.
[Murakami - L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio]

 

Vota ora