“Le cose che non so di te” – Christina Baker Kline Nessun Voto

0

"Le cose che non so di te" - Christina Baker Kline

AUTORE: Christina Baker Kline

TITOLO: "Le cose che non so di te"

TRADUTTORE : S. Reggiani

EDITORE: Giunti

GENERE: Narrativa

 

FRASI:

Come un puledro abbandonato che si accoccola contro le mucche nella stalla, forse anch'io ho soltanto bisogno di sentire il calore dell'appartenenza.
[Christina Baker Kline, Le cose che non so di te/Traduzione di Sara Reggiani. Giunti Tascabili Editore]

 

Sono giunta alla conclusione che sia questo il paradiso: un luogo nella memoria degli altri dove la parte migliore di noi continua a vivere.
[Christina Baker Kline, Le cose che non so di te/Trad. Sara Reggiani - Giunti Tascabili]

 

So troppo; ho visto il peggio delle persone, il loro lato più disperato ed egoista, e questa consapevolezza mi rende diffidente. Così sto imparando a fingere, sorrido e faccio sì con la testa, fingo una simpatia che non provo. Sto imparando a mimetizzarmi, a sembrare come tutti gli altri, anche se dentro sono a pezzi.
[Christina Baker Kline, Le cose che non so di te/Trad. Sara Reggiani - Giunti Tascabili]

 

«Tu credi nel destino?» domando.
«Sarebbe a dire?»
«Che tutto è stabilito. E che noi...seguiamo solo un copione.»
«Cioè che Dio ha già deciso tutto.»
Annuisco.
«Boh. Io so solo che finora 'sto copione non mi piace granché.»
«Nemmeno a me.»
Ridiamo entrambi.
[Christina Baker Kline, Le cose che non so di te/Trad. Sara Reggiani - Giunti Tascabili]

 

Vota ora