“Eleanor Oliphant sta benissimo” – Gail Honeyman Nessun Voto

0

"Eleanor Oliphant sta benissimo" - Gail Honeyman

AUTORE: Gail Honeyman

TITOLO: "Eleanor Oliphant sta benissimo"

EDITORE: Garzanti

GENERE: Romanzo

 

FRASI:

A volte ho la sensazione di non trovarmi qui e di essere un frammento della mia immaginazione. Ci sono giorni in cui i miei legami con la terra sembrano così labili che i fili che mi tengono fissata al pianeta sono sottili come una ragnatela, come zucchero filato. Una violenta folata di vento potrebbe staccarmi del tutto, sollevandomi e facendomi volare via, come un seme di tarassaco.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Di tanto in tanto tutti hanno bisogno della mamma, non importa quale età si ha.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Alcune persone [...] hanno paura della solitudine. Ciò che non riescono a comprendere è che possiede qualcosa di liberatorio: una volta che ti rendi conto di non avere bisogno di nessuno, puoi prenderti cura di te stesso.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Non puoi proteggere gli altri, per quanto ci provi. Ci provi e fallisci - e il tuo mondo ti crolla addosso, brucia e si riduce in cenere.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

“...le persone che ti amano davvero non ti fanno del male”
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Anche se è bello provare cose nuove e tenere la mente aperta, quello che conta è solo rimanere fedeli a ciò che si è veramente.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Suppongo che una delle ragioni per cui siamo in grado di continuare ad esistere nell’arco di tempo assegnatoci in questa valle verde e azzurra di lacrime è che, per quanto remota possa sembrare, c’è sempre la possibilità di un cambiamento.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Il tempo non fa che smussare il dolore della perdita,ma non lo cancella.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

...attraverso l’attenta osservazione dai margini, avevo scoperto che spesso il successo sociale si basa su un minimo di finzione. A volte le persone popolari devono ridere di cose che non trovano molto divertenti, devono fare cose cui non tengono particolarmente, con gente di cui non apprezzano particolarmente la compagnia. Io no. Anni prima avevo deciso che se la scelta fosse stare tra fare così o volare in solitaria, allora avrei volato in solitaria.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Ci avevo riflettuto sopra e avevo concluso che dovevano esserci delle persone per cui un comportamento difficile non era una ragione per tagliare ogni rapporto con te. Se gli piacevi [...] allora, pareva, erano disposte a mantenere i contatti, anche se eri triste o agitata o ti comportavi in modo molto problematico. Era una specie di rivelazione.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

...le biblioteche sono palazzi delle meraviglie che migliorano la vita.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Non è una seccatura, il suo bisogno. Non è un peso. È un privilegio. Sono responsabile e ho scelto di mettermi in una situazione di cui sono responsabile. Volerla accudire - una creatura così piccola, dipendente, vulnerabile - è istintivo e non ci devo neppure pensare. È come respirare.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

...se una cosa va cambiata, cambiala! Certo, ci saranno degli inconvenienti lungo il percorso... devi semplicemente affrontarli e non preoccuparti troppo delle conseguenze.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Il passato si nascondeva da me - o io da lui - eppure era ancora lì, immobile, in agguato nell’oscurità. Era ora di fare entrare un po’ di luce.
[Gail Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo]

 

Vota ora