“Passi” – Claudia Venuti

0
148
4/5 (2)

AUTORE: Claudia Venuti
TITOLO: “Passi”
EDITORE: New-Book
GENERE: Narrativa

TRAMA
Un amore finito male, la fatica di rimettersi in gioco e un sogno: quell’America così lontana, ma così dannatamente sua. Mia è un ragazza così: ostinata nel farsi domande e cercare risposte, ostinata nel voler tenere tutto sotto controllo, ostinata nel non perdere le persone che ama. Questa è la storia di una vita piena, un vita viva, un vita in cui Mia non si accontenta di camminare a sbagliare. Lei corre. Corre alla continua ricerca della perfetta felicità. A volte all’indietro, a volte troppo avanti, rifiutando sempre quel “tutto passa” così banale. Perché niente va via se non sei tu a liberartene.


RECENSIONI

Su uno sfondo di una bellissima New York caotica, ma altrettanto “sognante” incontriamo una ragazza speciale di nome Mia. Mia è una ragazza testarda, egocentrica, non si pone limiti, non ha rimpianti, apparentemente è una persona forte, dentro è tutt’altro. I suoi occhi parlano per lei e solo chi è sensibile può coglierne l’essenza. Racconta dei suoi amici, dei suoi affetti più cari e ad ogni persona che ama dà un significato, quel significato per lei è così profondo che ogni volta decide di associarlo ad un tatuaggio. È molto sensibile, e quindi anche piena di tatuaggi; crescerà ferendosi più volte e rialzandosi, ripeterà errori ma fino ad un certo punto.

Personalmente mi ha colpito molto un capitolo chiamato BUIO/LUCE; così può non dire nulla, ma se si prova a pensare ad un buio interiore che sfocia in luce solo grazie ad una reazione interna, scatenata in questa ragazza da una frase di uno psicologo che voleva somministrarle farmaci, la prospettiva cambia. Il titolo di questo libro penso sia perfetto; i passi sono tangibili pagina dopo pagina, e mentre inizialmente Mia sembrerà agli occhi del lettore una ragazzina, poi la si vedrà fiorire e diventare una splendida donna.

La nostra autrice è alle prese con il suo primo romanzo e mi sento di incoraggiarla, perché ha ottime qualità per poter proseguire. È un libro scorrevole, semplice nel linguaggio e profondo. Mi è piaciuta perché non scrive per gli altri, scrive per se stessa, scrive di getto; della serie “Se non ti piace sono problemi tuoi”, ma nel contempo dà tanto al lettore e questo lo ammiro perché gli altri si possono aiutare solo partendo da se stessi.

Non conosco Claudia Venuti, dall’inizio del libro mi sono domandata quanto dell’autrice ci fosse in PASSI. Quando sono giunta all’ultima pagina ho tirato le mie conclusioni… Mia e Claudia sono sicuramente la stessa persona.

[©anysbook]

“Passi” è il primo libro di una giovane scrittrice emergente, Claudia Venuti. Una storia, quella di Mia, che all’inizio dà un senso di dispersione, in cui si ha la sensazione che l’autrice voglia dire molto ma alla fine al lettore arriva ben poco. Dopo due capitoli il primo pensiero è stato tanto semplice quanto superficiale:” Non decolla, non riesco a percepire un filo logico e uno stile ben definito.” Ed è proprio tra i pregi di un libro quello di far cambiare idea ad un lettore, di confonderlo per poi operare la propria magia. Una magia che avviene all’improvviso, di cui ti accorgi quando è già troppo tardi.

Personalmente non ho capito esattamente quando è successo, ma mi sono ritrovata poco dopo al capitolo finale, perdendo la cognizione del tempo. Troppo presa dalla vita di Mia, dalle sue disavventure e dal suo carattere forte e fragile al tempo stesso, perché alla fine ti prende, oltre ogni tua aspettativa. E ancora non capisco cos’è, cosa mi abbia incantato così tanto, forse lo stile semplice e fresco, forse la facilità con cui ci si può rispecchiare nella protagonista, forse ciò che il libro ti lascia una volta concluso. Perché in fin dei conti “Passi” è un viaggio alla scoperta di una nuova storia ma anche della propria, in cui si percorre parallelamente a Mia le proprie esperienze di vita, dal primo amore alle prime delusioni.

Questo libro scava letteralmente nell’animo del lettore, raggiungendo anche le zone più oscure, e parla. Parla di amicizia, di perdono, di delusioni, del coraggio di andare avanti, di amore, di fiducia e di cambiamento.
In conclusione: “Passi” è un libro che arriva, che affonda le sue radici nel cuore del lettore e che difficilmente si dimentica, assolutamente consigliato.

[©Giulia Longarini]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here