“Absence” – Chiara Panzuti

Il gioco dei quattro

0
380
Nessun Voto

AUTORE: Chiara Panzuti
TITOLO: Absence
EDITORE: Fazi
GENERE: Fantasy

TRAMA

Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? La sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento. Eppure Faith non è invisibile a tutti.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13’07”S78°30’35”W, le coordinate per tornare a vedere. Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.

Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono. Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci? Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità? Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.


RECENSIONI

Quattro personaggi diversi in un incrocio di destini. Faith, Jared, Christabel, Scott. Tutto ha inizio con una perdita di consistenza del proprio corpo. Faith all’improvviso diventa invisibile, urla ma nessuno la vede e sente, ad un tratto neanche lei stessa può farlo…
Così anche gli altri personaggi. Ognuno dei protagonisti ha un talento, come chiunque, ma nessuno di questi nella vita reale sembra rendersene conto;
già prima si sentivano invisibili, ma adesso lo sono per davvero e sono sotto un gioco di un personaggio che sembra provare gusto a manipolare l’esistenza di questi ragazzi. Ci saranno regole da seguire, percorsi, il fiato lo si tratterrà spesso in questo libro, perchè non ci saranno solo i buoni…
E’ un libro meraviglioso. Particolarmente mi ha colpito l’invisibilità reale che colpisce oggi giorno tante persone, più che altro ragazzi, che si confonde con il fantasy, portando il lettore a spunti riflessivi che vanno ben oltre la storia, di per sè incredibile.
Chiara Panzuti è una scrittrice italiana esordiente che mi ha letteralmente scioccata in positivo.
Non leggevo un testo così avvincente da un po’ e considerando che l’ultimo risale ad una lettura straniera, leggere questo libro magnifico mi rende decisamente orgogliosa.

[©Anna Rita]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora