“Emmaus” – Alessandro Baricco

0
344
4.5/5 (2)

AUTORE: Alessandro Baricco
TITOLO: Emmaus
EDITORE: Feltrinelli
GENERE: Narrativa

TRAMA

“Abbiamo tutti sedici, diciassette anni – ma senza saperlo veramente, è l’unica età che possiamo immaginare: a stento sappiamo il passato”.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te


RECENSIONI

“Emmaus” è un libro insolito, quasi strano ma con un suo perché. Ha molteplici significati, vari messaggi da dare e sicuramente penso che vada letto più volte per comprenderne a pieno il senso.
Baricco lo reputo un genio, ogni suo libro, come ho detto tante volte anche in passato, è un capolavoro di originalità, lo inizi…lo termini…lo porti dentro… e non ne ritroverai uno uguale.
Tutto comincia con un’amicizia tra Luca, Il Santo, Bobby e il protagonista.
Sono quattro ragazzi nati e cresciuti secondo regole rigide religiose.
Attirati dall’ignoto si impongono di prendere da esso la giusta distanza, finché non ci sarà una serata particolare, quella serata che stravolgerà le loro vite.

Probabilmente Baricco ha voluto scuotere le coscienze di chi racchiude la propria vita in un “credo” sistematico, sottolineando la differenza tra ciò che si è e ciò che la religione può fare di te.
Insomma nulla a che vedere con l’accostarsi ad un Dio vivo.
Una frase mi ha colpito particolarmente ed è:
“Conosciamo quel genere di recita […] c’entra con l’eleganza, con il bisogno di un rito. Ma non c’è resurrezione nei cuori, niente.”

La religiosità non ha mai nulla di buono se non farti smettere di pensare… ma il credere ha a che fare con una “trasformazione” del cuore.

[©Anna Rita]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora