“Quella vita che ci manca” – Valentina D’Urbano

0
307
Nessun Voto

AUTORE: Valentina D’Urbano
TITOLO: Quella vita che ci manca
EDITORE: TEA
DATA USCITA: 16/01/20
GENERE: Narrativa

TRAMA

Gennaio 1991. Valentino osserva le piccole nuvole di fiato che muoiono contro i finestrini appannati della vecchia Tipo. L’auto che ha ereditato dal padre, morto anni prima, non è l’unica cosa che gli rimane di lui: c’è anche quell’idea che una vita diversa sia possibile. Ma forse Valentino è troppo uguale al posto in cui vive, la Fortezza, un quartiere occupato in cui perfino la casa ti può essere tolta se ti distrai un attimo.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Perciò, non resta che una cosa a cui aggrapparsi: la famiglia. Valentino è il minore dei quattro fratelli Smeraldo, figli di padri diversi. C’è Anna, che a soli trent’anni non ha ormai più niente da chiedere alla vita. C’è Vadim, con la mente di un dodicenne nel bellissimo corpo di un ventenne. E poi c’è Alan, il maggiore, l’uomo di casa, posseduto da una rabbia tanto feroce quanto lo è l’amore verso la sua famiglia, che deve rimanere unita a ogni costo.

Ma il costo potrebbe essere troppo alto per Valentino, perché adesso c’è anche lei, Delia. È più grande di lui, è bellissima – ma te ne accorgi solo al secondo o al terzo sguardo – e, soprattutto, non è della Fortezza. Ed è proprio questo il problema. Perché Valentino nasconde un segreto che non osa confessarle e soprattutto sente che scegliere lei significherebbe tradire la famiglia. Tradire Alan.

E Alan non perdona. Questo è un romanzo sull’amore, spietato come solo quello tra fratelli può essere. Ma è anche un romanzo sull’unico altro amore che possa competere quello che irrompe come il buio in una stanza.


RECENSIONI

Questa è un’autrice che ha talento, vivi i suoi libri e li senti scorrere nelle vene.

[©AR]


RECENSIONI

Questo libro l’ho atteso. Aspettavo la sua uscita perché ero certa che Valentina D’Urbano non mi avrebbe delusa: e così è stato. Se avete già letto qualche mia recensione saprete quanto io adori questa ragazza, le sue storie e il modo in cui le racconta. Perché non sono solo storie, non sono solo luoghi, non sono solo personaggi: sono sentimenti, sono emozioni, sono casa, sono amici. Il romanzo è talmente coinvolgente, del resto come tutti quelli di questa autrice, che non riesci a smettere di leggere e non puoi restare indifferente agli avvenimenti: diventi parte della famiglia.

Anche l’ambientazione non è così lontana da noi, spesso non vogliamo vedere quello che ci circonda. Spesso, camminiamo indifferenti a quello che ci sta intorno; totalmente assorbiti dai nostri pensieri senza chiederci se c’è qualcosa che possiamo fare per migliorare la nostra realtà e quali difficoltà stanno vivendo le persone che incontriamo casualmente. Intenso, reale, vero, dolce, duro, crudo, tenero, commovente, avvincente: sono tutti aggettivi che possono descrivere questo romanzo che porta affetto, sorrisi e lacrime.

E’ un libro che consiglio a chi non ha paura di affrontare gli aspetti più duri della vita, a chi non teme i sentimenti, a chi è disposto a lasciarsi trascinare dalla rabbia, dal dolore, dalla tristezza, ma anche dalla tenerezza, dall’appartenenza e dall’amore.

[©Olga Buono]

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora