“L’amore sprecato” – Aurora Bagnalasta

0
431
3/5 (2)

AUTORE: Aurora Bagnalasta
TITOLO: L’amore sprecato
GENERE: Narrativa

TRAMA

Alba è una donna di quarant’anni, moglie e madre. Lavora come infermiera professionale. Sposata giovane con Loris ,innamoratissimi. Hanno due figli.
Ma il matrimonio passa una crisi. Loris lavora fuori, si vedono molto poco, il dialogo è sempre più raro, non riescono più a trovarsi. In questo contesto la vita di Alba acquista sfumature diverse. Ci sono combattimenti e decisioni importanti da prendere . Una donna in prima linea per la sua libertà.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te


RECENSIONI

Alba è una neo-quarantenne, sposata e con due figli, che arriva ad un bivio cruciale della sua vita: decidere se ricominciare a volersi bene e combattere per sé stessa o continuare a lasciarsi trasportare passivamente dagli eventi della vita. Certamente in molte potrebbero riconoscersi in questa storia, a volte un po ‘ scontata ma scritta in maniera schietta. La scrittrice lascia poco alla immaginazione e scrive a valanga. Nella prima parte come un fiume in piena per poi rallentare nella seconda, dove vengono fuori maggiormente i combattimenti della protagonista. L’intento della scrittrice è di fare entrare il lettore nella storia in maniera chiara, schietta e vera; tutte caratteristiche di Alba. Dedicato a chi non ha perso la voglia di combattere, lo si evince dalla dedica: ” Questo libro è dedicato a tutte quelle donne che prigioniere di tele di ragno fanno comunque un tentativo, anche a costo di rimettersi in discussione.”

[©Paola Sanna]


RECENSIONI

Alba è infermiera, mamma, moglie di un uomo inesistente e donna, ma quest’ultimo ruolo pare averlo dimenticato. Ogni cosa che fa la circonda di massima perfezione, ama tenere tutto sotto controllo e guarda il mondo attraverso occhi cinici e molte volte acidi. Guarda spesso gli altri con superiorità e ama flagellarsi con pensieri carichi di vittimismo.
Sicuramente non è il personaggio letterario femminile ideale a cui ci potremmo affezionare, ma c’è una spiegazione a tutto questo.

Alba è la parte ferita che ogni donna ha dentro, è la parte che rivendica giustizia, la parte che si tende a nascondere pur di sembrare “carini e coccolosi”. Quindi più la si odierà è più avremo qualcosa in comune con lei.
Alba ha voglia di rivalsa ma sarà pronta a rompere i suoi schemi? Da dove dovrà cominciare? Ecco che qui entra in gioco Carlo, chi è? Un collega…
Il resto dovrete scoprirlo leggendo questo romanzo.

Personalmente è stato un libro piacevole da leggere, molto scorrevole, la trama è interessante e curiosa. Ho apprezzato la suddivisione in capitoli brevi, permette di leggerlo in velocità, senza rendersene conto ci si ritrova all’ultima pagina.

[©Anna Rita]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora