“Perduta notte” – Daniela Fanizzi

0
283
4/5 (1)

AUTORE: Daniela Fanizzi
TITOLO: Perduta notte
GENERE: Poesie

TRAMA

Un viaggio poetico attraverso i motori che dirigono le nostre energie corporee: i chackra. Sette “valvole”, distribuite in punti strategici del corpo, ognuna associata ad apparati e stati emotivi diversi. L’arte poetica dà anima alla scienza, la quale riconosce che siamo fatti di energia, di cariche positive e negative in movimento, e porta alla luce l’umanità pura e profonda delle emozioni del corpo, di fantasie cerebrali, pensieri inconsci, tensioni fisiche, spiritualità. Un viaggio sviluppatosi in un percorso di vita ricco di scambi energetici, rapporti sentimentali e professionali, che hanno dato sfogo a confidenze, lacrime, emozioni. Ispirando così un’anima sensibile e poetica, che ha voglia di esporsi ed esprimersi oltre incontri epidermici. Il linguaggio silenzioso del corpo, prende forma e dà voce a parole in versi. La penna si sostituisce alle mani e diviene prolungamento dell’anima.


RECENSIONI

Al giorno d’oggi la poesia ha perduto quel ruolo e quell’importanza che per secoli ha mantenuto intatti e costanti. Con l’avvento delle nuove arti e dell’immediatezza della tecnologia, la letteratura ha dovuto cedere sempre più il suo passo, ritirandosi in un piccolo angolo, non accessibile ai più. E la poesia più della prosa: la poesia, comunemente intesa, nel mondo moderno è davvero difficile da trovare. Non è il caso di “Perduta Notte”.
L’idea di suddividere la raccolta in sette chakra, dando all’inizio la spiegazione di ciascuno, permette al lettore di scegliere il percorso della propria lettura, seguendo l’ordine consono, o saltando di tappa in tappa, assecondando ciò di cui più ha bisogno, o curiosità: inoltre, non solo aiuta la comprensione della concezione del libro in sé, ma anche fa sì che il lettore si senta parte integrante del libro.

Infatti, la bellezza poetica di “Perduta Notte” si ritrova non solo nelle parole (e qui, forse, devo consigliare un più attento uso della rima), ma anche in un’atmosfera di delicatezza, di gentilezza d’animo a cui il lettore si sente di partecipare; questa raccolta è sì un viaggio, ma della scrittrice, che ha deciso di aprire al mondo una parte della sua mente e del suo cuore, non in un’ottica di ostentazione del proprio lavoro (forse il rischio più comune della poesia), bensì di “panismo umano”: chi legge questa raccolta prova una sorta di gratitudine, poiché si sente accolto nell’intimità di pensieri che vengono condivisi.

Ci si sente visitatori benvoluti di un mondo privato, ma al contempo universale. Di fianco a poesie più intime delle quali si è spettatori discreti, alcune sembrano invece quasi chiedere al lettore “E tu che ne pensi?”; ci si sente messi in gioco, si ha voglia di esprimere la propria opinione. Sono uno stimolo alla riflessione, e al dibattito.
Nel complesso, segnalo in particolare “Sono”, “Come un torrente”, “Accade”, “Girasoli” e “Resti”. “Per un giorno o per sempre” si discosta da tutte le altre poesie: sembra un testo pronto per trovare la sua musica e divenire una di quelle immortali ballate che, venendo trasmesse di generazione in generazione, pur subendo modifiche qua e là, continueranno a risuonare nelle orecchie delle persone.

Se fosse voluto, o se sia una interpretazione personale, non lo so, ma il concludere la raccolta con la poesia dedicata al padre, nella sezione della spiritualità, non solo è toccante, ma dona alla struttura del testo quel qualcosa in più che riflette quella dicotomia tra personale e universale: personale perché viene descritta l’iniziazione della scrittrice alla lettura e alla scrittura da parte di suo padre; universale perché raccontare del proprio genitore nell’ultima poesia dell’ultima sezione trasmette quella sensazione di ritorno alle radici, di cerchio che si chiude, di solidità della propria condizione che tutti, durante la vita, cerchiamo.

[©Camilla Pulzato]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora