“Seta” – Alessandro Baricco

0
4400
5/5 (3)

FRASI

“Si chiamava Hervé Joncour, era mercante di bachi da seta. Ogni anno raggiungeva il Giappone, ogni anno ritornava. Nei suoi viaggi, si leggeva l’ideogramma di una passione silenziosa, rubata al rumore del mondo.”.

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“È uno strano dolore. Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Per mille volte cercò gli occhi di lei, e per mille volte lei trovò i suoi. Era una specie di triste danza, segreta e impotente.
”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“…finchè alla fine ti bacerò sul cuore, perchè ti voglio, morderò la pelle che batte sul tuo cuore, perchè ti voglio, e con il cuore tra le mie labbra tu sarai mio, davvero, con la mia bocca nel cuore tu sarai mio, per sempre, se non mi credi apri gli occhi signore amato mio e guardami, sono io, chi potrà mai cancellare questo istante che accade, e questo mio corpo senza più seta, le tue mani che lo toccano, i tuoi occhi che lo guardano…”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“…quando ti toccherò per la prima volta sarà con le mie labbra…”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Lei leggeva un libro, ad alta voce, e questo li rendeva felice perché pensava non ci fosse voce più bella di quella, al mondo.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“…vedo i tuoi occhi cercare nei miei, vogliono sapere fino a dove farmi male, fino a dove vuoi, […] non c’è fine, non finirà, lo vedi? nessuno potrà cancellare questo istante che accade, per sempre chiuderò gli occhi staccando le lacrime dalle mie ciglia, la mia voce dentro la tua, la tua violenza a tenermi stretta, non c’è più tempo per fuggire e forza per resistere, doveva essere questo istante, e questo istante è, credimi, […] quest’istante sarà, da adesso in poi, sarà, fino alla fine…
”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“– Torneranno. E’ sempre difficile resistere alla tentazione di tornare, non è vero?”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Ogni tanto, nelle giornate di vento, scendeva fino al lago e passava ore a guardarlo, giacché, disegnato sull’acqua, gli pareva di vedere l’inspiegabile spettacolo, lieve, che era stata la sua vita.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“…chi potrà mai cancellare questo istante che accade, e questo mio corpo senza più seta, le tue mani che lo toccano, i tuoi occhi che lo guardano.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“…sentì il profumo della sua pelle quando la strinse a sé, e il velluto della sua voce quando gli disse
– Sei tornato
Dolcemente.
– Sei tornato.
”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Qualcuno diceva: ha qualcosa addosso, come una specie di infelicità.

”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Mai gli era sembrata così grande: e mai così illogico il suo destino. Poiché la disperazione era un eccesso che non gli apparteneva, si chinò su quanto era rimasto della sua vita, e riiniziò a prendersene cura, con l’incrollabile tenacia di un giardiniere al lavoro, il mattino dopo il temporale.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Senza sapere cosa, Hervè Joncour si fermò ad aspettare: immobile, in piedi, a pochi metri dalla casa. Per tutto il tempo che concesse al destino, solo ombre e silenzi furono ciò che quel singolare palcoscenico lascio’ filtrare.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“A ciascuno, Baldabiou, aveva svelato, senza problemi, i segreti del mestiere. Questo lo divertiva molto più che fare soldi a palate. Insegnare.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Poiché la disperazione era un eccesso che non gli apparteneva, si chinò su quanto era rimasto della sua vita, e riinizio’ a prendersene cura, con l’incrollabile tenacia di un giardiniere al lavoro, il mattino dopo il temporale.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“Stoffe meravigliose, seta, tutt’intorno alla portantina, mille colori, arancio, bianco, ocra, argento, non una feritoia in quel nido meraviglioso, solo il fruscio di quei colori a ondeggiare nell’aria, impenetrabili, più leggeri del nulla.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

“- Forse è la vita, alle volte, ti gira in un modo che non c’è proprio più niente da dire.
Disse.
– Più niente, per sempre.”

Alessandro Baricco – Seta – Feltrinelli

 

Vota ora