“Scrivere è un mestiere pericoloso” – Alice Basso

0
593
5/5 (1)

AUTORE: Alice Basso
TITOLO: Scrivere è un mestiere pericoloso
EDITORE: Garzanti
GENERE: Narrativa moderna

TRAMA

Un gesto, una parola, un’espressione del viso. A Vani bastano piccoli particolari per capire una persona, per comprenderne il modo di pensare. Una dote speciale di cui farebbe volentieri a meno. Perché Vani sta bene solo con se stessa, tenendo gli altri alla larga. Ama solo i suoi libri, la sua musica e i suoi vestiti inesorabilmente neri.

Eppure, questa innata empatia è essenziale per il suo lavoro: Vani è una ghostwriter di una famosa casa editrice. Un mestiere che la costringe a rimanere nell’ombra. Scrive libri al posto di altri autori, imitando alla perfezione il loro stile. Questa volta deve creare un ricettario dalle memorie di un’anziana cuoca. Un’impresa quasi impossibile, perché Vani non ha mai preso una padella in mano. C’è una sola persona che può aiutarla: il commissario Berganza, una vecchia conoscenza con la passione per la cucina.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Lui sa che Vani parla solo la lingua dei libri. Quella di Simenon, di Vàzquez Montalban, di Rex Stout e dei loro protagonisti amanti del buon cibo. E, tra un riferimento letterario e l’altro, le loro strambe lezioni diventano di giorno in giorno più intriganti. Ma la mente di Vani non è del tutto libera: che le piaccia o no, Riccardo, l’affascinante autore con cui ha avuto una rocambolesca relazione, continua a ripiombarle tra i piedi. Per fortuna una rivelazione inaspettata reclama la sua attenzione: la cuoca di cui sta raccogliendo le memorie confessa un delitto.

 

La serie della ghostwriter

L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome
Scrivere è un mestiere pericoloso
Non ditelo allo scrittore
La scrittrice del mistero
Un caso speciale per la ghostwriter


RECENSIONI

Vani Sarca, la nostra protagonista, è una ghostwriter, una scrittrice che non mette la “faccia” in ciò che fa, mette esclusivamente la sua penna.
Ha un carattere non particolarmente aperto al mondo, ha una franchezza da far invidia a qualsiasi individuo, una lingua tagliente e una capacità di scoprire i profili psicologici eccezionale.

Ma quando si tratta dei suoi sentimenti, be’ non sempre è facile capire ciò che accade dentro, e questo la manda in confusione; per cui la prima reazione è ricacciare in un angolo remoto della sua testa qualsiasi cosa abbia a che fare con il suo cuore.

Non ha fatto i conti però con l’esterno, perché qualcuno le sta scalfendo il cuore e in contemporanea qualcuno ha deciso di tornare…

Alice Basso con questo è al secondo libro della serie, ma non necessariamente deve essere letto dopo “L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome”, ha fatto in modo che questi libri si possano leggere in “autonomia” senza dover per forza leggerli tutti.
Tuttavia…vi sfido a leggerne uno e a fermarvi.

Bisogna fare particolarmente attenzione a questa scrittrice perché crea dipendenza. Una volta terminato il suo libro ho ordinato tutti gli altri della serie.

[©anysbook]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora