Vorrei poterle raccontare che da

0
188
Nessun Voto

Vorrei poterle raccontare che da un po’ di tempo a questa parte non ho più paura di uscire di casa senza avere qualcuno da tenere per mano nei giorni di festa e che non mi assale più la smania di riempire a tutti i costi i miei vuoti. In fondo degli errori da correggere non sono mica una vergogna: sono come finestre aperte dalle quali posso far entrare un po’ d’aria pulita, sono come pagine bianche che mi offrono infinite possibilità di ricominciare. Vorrei dirle che non mi interessa più essere amato a tutti i costi, che non ho più intenzione di sforzarmi per far andare bene qualcosa che palesemente deve andare male. Vorrei spiegarle che è inutile concentrarsi sullo squallore invece di aggrapparsi a tutto il buono che c’è e rincorrere chi se ne va invece di abbracciare più forte chi decide di rimanerci accanto.
Vorrei aiutarla, ma non posso farlo. Tutto quello che posso fare, forse, è aspettarla come si aspettano le cose belle, i tramonti e gli amori che non hanno mai avuto il coraggio di esistere.
[Susanna Casciani, Sempre d’amore si tratta – Mondadori]

Ph. ©Ludovica Bozza

Vota ora