“Baci scagliati altrove” – Sandro Veronesi

0
427
Nessun Voto

FRASI

“…perché ora so di essere un uomo buono, e l’uomo buono, ho scoperto, non paga i propri conti con la moneta della fedeltà. Quella è redentrice per i fedifraghi. L’uomo buono paga fino in fondo con la sofferenza solitaria di ogni volta in cui spera di non sopravvivere all’immensa responsabilità della cosa fatta- e invece sopravvive, ammutolisce e passa oltre. I dolori si dileguano, i pentimenti si confondono, i contorni del ricordo si dissolvono: e poi stordisce, e appaga, questo mistero di una vita tanto più grande di tutti i suoi pezzi messi insieme.”

[Sandro Veronesi, Baci scagliati altrove]

 

“…figliolo, io guardo questi programmi di merda per illudermi che la vita sia davvero così misera; che essa non sia amore, e bellezza, e ingegno, e sfide, e conquiste, e natura, e mare e vento e barche a vela, ma una squallida faccenda di rancori, pettegolezzi, paura e puzza di chiuso, come la riducono qua. Così, capisci, mi viene più naturale lasciarla”

[Sandro Veronesi, Baci scagliati altrove]

Scopri più di questo libro

“Ma ce ne vuole prima di capire una cosa del genere riguardo al proprio padre. Per troppo tempo devi pensare col suo cervello, per troppo tempo è impossibile dubitare della sua parola. Così, quando vedi le cose come stanno è già tardi, non puoi più agire, puoi soltanto reagire.”

[Sandro Veronesi, Quel che è stato sarà – da: Baci scagliati altrove – Fandango libri]

 

Vota ora