“Olivia” – Paola Calvetti

0
313
Nessun Voto

FRASI

“I loro sguardi si incrociarono.
E allora, in quella frazione infinitesimale di tempo, accadde che le due anime si parlarono. Forse quel silenzioso dialogo rimarrà da qualche parte dentro di loro, fino a quando il destino, o chiamatelo come volete, deciderà di rivelarsi. 
Un po’ come due particelle che, originate in un punto dello spazio-tempo, restano legate da un inizio che le renderà non separabili per l’intero arco della loro esistenza, indipendentemente dalla distanza che le divide.”

[Paola Calvetti – Olivia]

Leggi la nostra recensione

 

“Sì, io amo le parole. Per il suono, per il sapore che evocano e non capisco la ridicola ostinazione di chi vuole eliminare quelle considerate fuori moda.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“È che quando piangi, piangi e non c’è verso di “pensare positivo”…”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Ci sono storie dappertutto, basta saperle ascoltare.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Non so bene cosa aspettarmi, ma aspetto. Una soluzione, una tregua, qualcosa che somigli a un’idea.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Si pensa sempre così. Di avere un sacco di tempo.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

«Perchè si muore?»
«Per diventare angeli.»”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

«Il cuore è un organo come un altro» ripeteva.
E l’organo che sopporta la solitudine, allora, qual è? E se qualcuno te lo dissangua come fai?”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Il “non ti amo più” è una sentenza che non prevede appello a qualsiasi età e davanti a qualsiasi giudice terreno. Di fronte a tanta sincerità non hai argomenti, ti inchini al mistero e cerchi di sopravvivere.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Quello che contava, per lei, era il battito del cuore.Ci appoggiava la mano sopra e mi insegnava ad ascoltarlo. Ogni volta il battito aveva un suono diverso e, quando lo sentivo chiuso tra le sbarre di una gabbia o me lo immaginavo soffocato dietro il vetro di una serra, lo massaggiavo con piccoli cerchi e le sbarre magicamente si allargavano, chiudevo gli occhi e sotto le mie palpebre batteva di nuovo un cuore rosso fiammante.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Chi dice “non parlare con gli sconosciuti” sbaglia di grosso: ci sono perfetti sconosciuti più affidabili di gente che conosco da decenni…”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“…vi ricorderei che un raccomandato sembra felice e spensierato, ma in realtà vive con l’insicurezza addosso. Uno bravo, invece, è sereno. E non ditemi che tanto non cambia niente, perché c’è sempre qualcuno che cambia il mondo a nostra insaputa e anche voi, se solo lo voleste, potreste farlo.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“…non è l’uomo per te… Punto.
Bruciava, però.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Vorrei che tu sognassi il mio stesso sogno”.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“È che le cose muoiono senza avvisare e quando muoiono non resuscitano più. Inutile farsi illusioni.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Vedi… quando si è distratti dalla vita vera il tempo passa in fretta e i miracoli non finiscono mai.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Ci sono istanti nella vita in cui tutto cambia. Istanti in cui succede qualcosa che modifica radicalmente tutto quello che è esistito fino all’attimo che li ha preceduti.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Io sono come la natura. La natura, per definizione, sta per conto suo e fa quel che deve fare: vive.”

[Paola Calvetti – Olivia]

 

“Lasciati andare… Ma non lasciarlo andare.”

[Paola Calvetti – Olivia]

Vota ora