“Piccole grandi cose” – Jodi Picoult

0
131
5/5 (3)

AUTORE: Jodi Picoult
TITOLO: Piccole grandi cose
TRADUTTORE: Lucia Corradini Caspani
EDITORE: Corbaccio
GENERE: Romanzo

TRAMA

Da più di vent’anni, Ruth Jefferson è infermiera ostetrica al Mercy-West Haven Hospital. Durante il proprio turno, mentre sta effettuando il check-up di un neonato, viene improvvisamente allontanata: i genitori di Davis sono bianchi suprematisti e non vogliono che Ruth, afroamericana, tocchi il bambino. L’ospedale soddisfa la loro richiesta di impedire a Ruth di avvicinarsi a Davis, ma il giorno successivo il piccolo ha delle complicanze cardiache proprio mentre Ruth è l’unica ostetrica in servizio. Intervenire oppure no? Obbedire all’esplicito divieto di toccare il bambino oppure al dovere etico di soccorrerlo?

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Ruth esita prima di effettuare il massaggio cardiaco, il bimbo muore e lei finisce per essere accusata di omicidio colposo. Kennedy McQuarrie, avvocatessa bianca, sceglie di impostare una linea difensiva che escluda a priori l’ipotesi di razzismo nei confronti dell’infermiera. Sarà la scelta giusta? Ruth e l’avvocatessa faticano a trovare un modo di intendersi, ma la vicenda giudiziaria si rivelerà infine utile a entrambe per capire molto di più di se stesse e soprattutto per guardare il mondo da una nuova prospettiva.


RECENSIONI

“Piccole grandi cose” non è un semplice libro, è un colpo al cuore.
Ruth è un’infermiera, impiega una vita a cercare di passare inosservata, il suo scopo è “mimetizzarsi” tra i bianchi con la paura costante di non essere mai abbastanza agli occhi degli altri e soprattutto di suo figlio. Il colore della sua pelle le pesa, soprattutto perché il giudizio lo vede in chiunque la guardi.

Una tragedia la porterà in tribunale, vivremo nelle pagine del libro emozioni contrastanti, verità ignorate, a volte celate bene e a volte no. La realtà schiaffeggerà non solo i personaggi che dovranno rivedere completamente la loro vita ma anche il lettore. È un libro in cui si parla di discriminazione, in cui ci sarà Ruth, l’avvocato Kennedy che prenderà a cuore la sua causa e un padre skinhead che racconterà la sua versione. I brividi non mancano, le lacrime neanche. Ogni cosa che ignoriamo non fa sì che non esista, anzi… molte sono le cose che andrebbero denunciate, affinché ognuno possa vivere nella propria libertà rispettando il prossimo.

[©Anna Rita]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora