“Hunger games” – Suzanne Collins

0
410
5/5 (4)

AUTORE: Suzanne Collins
TITOLO: Hunger games
TITOLO: Fabio Paracchini, Simona Brogli
EDITORE: Mondadori
GENERE: Fantasy

TRAMA

Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Hunger games la saga:
Hunger games
La ragazza di fuoco
Il canto della rivolta
Ballata dell’usignolo e del serpente


RECENSIONI

Quando ho cominciato a leggere “Hunger Games” mi sono chiusa in un silenzio religioso. Volevo che ogni scena rimanesse impressa nella mia mente, in realtà per esser pronta anche alla visione del film da cui è tratto questo libro. L’ho divorato in poco tempo, me l’avevano descritto come un testo per ragazzi e invece (a parte qualche scena) l’ho trovato molto interessante anche per il pubblico adulto che ama l’avventura e spaziare tra i vari generi.

Katniss è una ragazza apparentemente ostile, ma con un cuore dedicato alla sua famiglia, perde il padre in un incidente di cui lei stessa è testimone. Vive nel Distretto 12 e questo significa dover far parte, annualmente, di un gioco chiamato Hunger Games. Questo “gioco” è un reality, dove due ragazzi per ogni distretto (un maschio e una femmina) verrà messo in un’arena e combatterà per sopravvivere. Quando vengono sorteggiati i nomi, Katniss non si aspetta che il nome femminile sia quello della sorella, e invece eccolo lì… lei senza pensarci due volte si offre volontaria, ma sa di avere scarse possibilità di ritornare viva, l’importante è aver salvato, momentaneamente, Prim. Inizia così la preparazione e la gara.

Il nome maschile che arriverà dal suo stesso Distretto sarà Peeta, un ragazzo con cui Katniss ha avuto a che fare in passato, in un’occasione in cui lei stava morendo di fame e lui le ha offerto del pane. Ovviamente questo non rende le cose semplici in quanto è previsto un solo vincitore. Sarà una lotta all’ultimo sangue, non solo fisica ma anche psicologica. Non si può più essere gli stessi dopo aver visto qualcuno morire o aver dovuto addirittura farlo con le proprie mani. Un libro che tiene incollato il lettore alla sedia, al letto.. a qualunque posto si usi per leggerlo!

[©Anna Rita]

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora