“Mi vivi dentro” – Alessandro Milan

0
641
4.67/5 (3)

AUTORE: Alessandro Milan
TITOLO: Mi vivi dentro
EDITORE: DeA Planeta
GENERE: Biografia

TRAMA

Tutto comincia alle sei di mattina, in radio, dove due giornalisti assonnati si danno il turno. Lui è appena arrivato e cerca di svegliarsi con un caffè, lei sta correndo a casa dopo aver lavorato tutta la notte. E succede che nella fretta i due si scambiano per errore i cellulari. Si rivedono qualche ora più tardi, e da un dialogo surreale nasce un invito al cinema, poi una mostra, un aperitivo, una gita in montagna.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Francesca è bassina, ha i capelli biondi sparati, due occhioni azzurri che illuminano il mondo. È una forza della natura, sempre in movimento, sempre allegra. Alessandro è scherzoso e un po’ goffo, si lascia travolgere da Francesca e dall’amore che presto li lega. E da lei impara, giorno dopo giorno, a vivere pienamente ogni emozione, a non arretrare di fronte alle difficoltà, a capire il significato della resilienza. E così anni dopo, insieme, con il sorriso sulle labbra, si troveranno a combattere la più terribile delle battaglie. Senza arrendersi mai.


RECENSIONI

Alessandro Milan attraverso questo libro ci regala una finestra sulla sua casa. L’amore con Francesca sboccia in Radio24 dove entrambi inizialmente lavorano e dove Alessandro lavora tutt’oggi. Ogni cosa avviene inizialmente per una distrazione, uno scambio di cellulari. Comincia così la loro storia, che li porterà a vivere grandi avventure e anche una splendida famiglia.

In tutto ciò Francesca comincia ad ammalarsi; prima un cancro al seno, poi un altro e infine ancora altro. Qui cominciano a scendere le prime lacrime…
La storia prosegue con uno sguardo indietro dove tutto nasce, cresce e uno sguardo al presente. Intanto i due protagonisti hanno dato alla luce due splendidi bambini, che crescendo fanno tante domande a cui bisogna dare risposte sincere.

Alessandro affronta l’argomento cancro dalla parte di chi “sceglie” di stare accanto ad un malato oncologico. “Sceglie”, sì, perché non tutti credono davvero a quella famosa promessa “Nella salute e nella malattia” e nonostante si tende ad essere empatici nei confronti di chi ha la malattia, in realtà bisognerebbe esserlo anche con chi è accanto perché non si trova in una posizione facile. L’autore non si vergogna di parlarne esprimendo se stesso in ogni riga.

È un romanzo autentico senza ma e senza se, un romanzo come pochi che una volta terminato ti manda letteralmente in crisi, perché si rischia che qualsiasi libro prenderai dopo non sarà alla sua altezza…
Leggere “Mi vivi dentro” fa sì che inevitabilmente si scongeli quel pezzo di cuore rivolto solitamente alle cose inutili.

Non vi nascondo che una volta terminato, per continuare a “viverlo”, ho fatto tutte le ricerche possibili sull’autore e sulla sua Wondy (soprannome con cui tutti chiamano Francesca) e anche sull’associazione “Wondy sono io” che promuove ogni attività di sensibilizzazione sul tema della lotta ai tumori.
Infine posso dire che questo libro è un richiamo all’amore, alla famiglia, alla speranza e al futuro. Semplicemente meraviglioso.

[©anysbook]

 
Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora