“La felicità del cactus” – Sarah Haywood

0
1441
Nessun Voto

FRASI

“Cercai di dormire un po’ prima di arrivare alla stazione di Euston e stranamente non riuscii a non pensare a quanto fosse profondo l’azzurro degli occhi di Rob quando si era voltato a guardarmi mentre eravamo ancora sul furgone. A volte la luce gioca strani scherzi.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Ma, come si dice, la vendetta è un piatto che va servito freddo.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

Scopri più di questo libro

 

“Siamo artefici del nostro destino.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“A volte, l’unica cosa da fare è accettare la mano che ci è capitata e sfruttarla al meglio.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“È straordinario come le persone cadano nei soliti cliché quando non sanno più a cosa aggrapparsi.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Nessuno può intrufolarsi nel mio mondo, che resta mio e basta.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Certe persone proprio non riescono a farsi gli affari loro.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Nella morte, come nella vita, non sempre puoi scegliere i tuoi vicini.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Apprezzo che le persone dedichino le loro energie a fare del bene agli altri e non solo a se stessi (se si escludono la gloria e i benefici per la salute).”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Ho avuto sempre fede, ma la vita è così frenetica che a volte ci si dimentica delle cose importanti.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“….quando si parla di regole, esistono delle eccezioni.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Quando ti apri a un’altra persona, a prescindere dal sesso, corri sempre il rischio di essere ferita.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Se sei padrona della tua vita, nessuno può deluderti.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Ogni tanto bisogna fare delle rinunce per avere qualcosa in cambio.”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

“Il tutto è più della somma delle singole parti?”

[Sarah Haywood, La felicità del cactus]

 

Vota ora