“Sognando la vita” – Mario Biondi

0
724
Nessun Voto

AUTORE: Mario Biondi
TITOLO: Sognando la vita
GENERE: Racconti

TRAMA

Scrive Mario Biondi nella Premessa ai racconti: «Che la vita possa essere una sorta di sogno non l’ho certamente scoperto io, ma quanto più mi inoltro nella mia, tanto più fatico a distinguerla dai sogni. Mi scopro sempre più spesso a chiedermi: quella vicenda l’ho davvero vissuta o l’ho soltanto sognata? E quel luogo? Quando mai ci sono stato? Eppure è lì davanti alla mia mente, in tutti i minimi particolari.

“Nel nostro cervello ci sono ricordi di fatti che in realtà non abbiamo mai vissuto”. È una frase che ho visto scritta su un muro tanti anni fa: sembrava fatta apposta per le storie che andavo via via raccontando. Se non li abbiamo vissuti nella realtà, quei fatti, come possiamo ricordarceli? Oppure il sogno è un’altra faccia della realtà? O forse il sogno è una realtà che viviamo in parallelo alla realtà concreta della vita?» Ecco il filo conduttore e il senso dei racconti qui raccolti.


RECENSIONI

Il nuovo libro di Mario Biondi è una raccolta di dieci racconti che, ad una prima lettura disattenta, sembrano non avere niente in comune. Racconti affascinanti, divertenti, ambientati nel passato, nel presente e addirittura nel futuro. Racconti in cui i personaggi non sono sempre gli stessi (anche se, a chi ha già letto qualche opera dell’autore, risultano familiari).

Ma di sicuro c’è un filo che collega queste storie bizzarre, tanto da portare l’autore ad infilarle nello stesso libro. questo collegamento è racchiuso in parte proprio nel titolo: “sognando la vita”. E allora saranno racconti di sogni “reali”? O di realtà “sognate”? Un bel gioco di parole, si direbbe. Ma per essere sicuri che non si tratti solo di questo bisogna addentrarsi in questa lettura, farsi largo tra le parole e trovarne una sorta di nesso, di collegamento.

Un po’ come si fa, a volte, quando ci ritroviamo a fare i conti con i sogni, si cerca di trovare una connessione tra ciò che abbiamo vissuto e ciò che abbiamo sognato, per cercare di non confondere il Mondo “Altro” con il mondo reale; per non arrivare a dire “ma questa cosa l’ho vissuta o l’ho sognata?” davanti ad un’esperienza che ricordiamo nei particolari ma che ci sembra di non aver sperimentato, realmente. Perché il sognare genera un mondo quasi parallelo, in cui viviamo esperienze, proviamo sensazioni e visitiamo luoghi, proprio come è capace di fare la scrittura.
Anni addietro su un muro venne scritta questa frase : “Nel nostro cervello ci sono ricordi di fatti che in realtà non abbiamo mai vissuto”. E Mario Biondi la lesse, poiché abitava lì davanti. Ed oggi, ecco a voi questo libro.

[©Martina Caruso]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora