“Due cuori a Parigi” – Caroline Vermalle

0
348
Nessun Voto

AUTORE: Caroline Vermalle
TITOLO: “Due cuori a Parigi”
EDITORE: Feltrinelli
GENERE: Narrativa straniera

TRAMA

“Avremo sempre Parigi,” dice Humphrey Bogart a Ingrid Bergman in “Casablanca”. È il fascino della capitale francese, con il suo eterno romanticismo. Ma essere all’altezza del mito non è facile. È ciò che imparano, loro malgrado, Guillaume – guida turistica professionista e scrittore occasionale – e gli altri impiegati dell’agenzia di viaggi “I love Paris”, sull’orlo del fallimento. Il motivo? La sindrome di Parigi, una sorta di depressione che colpisce i turisti stranieri quando si accorgono che la città che avevano tanto idealizzato non corrisponde alle loro aspettative.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

A tenere alto l’umore solo un gruppo ristretto di amici, tra cui la ribelle ed eccentrica Edie. Quando la ragazza annuncia di aver deciso di trasferirsi a New York, a Guillaume crolla il mondo addosso. Perché, dopo anni di innocente complicità, scopre di non poter vivere senza di lei, e non per questioni di amicizia…


RECENSIONE

Cosa evoca la parola “Parigi” nella tua testa quando la si nomina? La Tour Eiffel? Il Louvre? Notre-Dame?
A me sinceramente Disneyland, ma questa è un’altra storia.

Il turista che decide di vedere questa città si aspetta uno scenario retrò, belle donne vestite Dior, tracce di letteratura, strascichi della Belle Èpoque, insomma tutto quello che agli occhi di chi ci vive non c’è.
Questa aspettativa provoca la “Sindrome di Parigi”, ovvero una delusione del tutto inaspettata nella persona che si ritrova a visitare la città. Il problema ricade su un’agenzia turistica di nome “I love Paris”, tutto comincerà da qui e dalla voglia di dare al turista quello che si aspetta. Il cuore di Parigi.

Ma come fare? Esiste davvero un cuore che batte ancora in questa città o tutto è solo apparenza?

L’occasione per mostrare una Parigi fatta di tradizione, e del tutto idealizzata si presenterà con l’arrivo di una lifestyle blogger giapponese che potrà con la sua influenza pubblicizzare l’agenzia facendola decollare. Il piano potrà riuscire se solo non ci saranno intoppi che rischieranno di mandare tutto all’aria.

Il nostro protagonista sarà Guillaume: una guida turistica, uno scrittore e un innamorato perso… sarà esattamente lui a guidarci nella meravigliosa Parigi tra realtà e ricordi, cultura e storia.

Ho trovato questo libro affascinante, tra le pagine si presenta un vero e proprio itinerario turistico. In particolar modo mi ha colpito la ricerca del cuore di Parigi, da Voltaire a Notre-Dame, dall’amore a Je suis Charlie… Un libro sicuramente da scoprire!

[©Anna Rita]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora