“Il profumo” – Patrick Süskind

0
985
Nessun Voto

FRASI

E, attraverso il paesaggio notturno della sua anima, tornò a casa, nel suo cuore.

[Patrick Süskind, Il profumo]

Scopri più di questo libro

 

Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell’apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l’aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente, non c’è modo di opporvisi.

[Patrick Süskind, Il profumo]

 

Aveva un odore semplice, il mare, ma nello stesso tempo così vasto e unico nel suo genere che avrebbe desiderato una volta averlo puro, non mescolato e in quantità tale da potersene ubriacare.

[Patrick Süskind, Il profumo]

 

Il flusso di profumo divenne una marea, che lo sommerse con la sua fragranza. Affondò il viso nella sua pelle e passò le sue narici dilatate dal ventre al petto, al collo, sul suo viso e tra i capelli e di nuovo sul ventre, poi giù fino al suo sesso, sulle sue cosce, sulle sue gambe bianche. S’imbevve di lei dalla testa ai piedi, raccolse gli ultimi resti del suo odore sul mento, nell’ombelico e tra le pieghe dell’incavo del gomito.
Quando l’ebbe annusata fino allo sfinimento, restò accovacciato accanto a lei ancora un momento per riprendersi, perché era stracolmo di lei. Non voleva sprecare nulla del suo odore. Prima doveva bloccare i suoi compartimenti interni.
Poi si alzò e spense con un soffio la candela.

[Patrick Süskind, Il profumo]

 

Non l’aveva ancora mai vista così bella. La scorse sparire dietro una siepe. E poi attese un po’ più a lungo di quanto si era aspettato, forse soltanto il tempo di due battiti del cuore in più, prima che lei ricomparisse..e si spaventò a morte, perché in quei due istanti aveva pensato di averla persa per sempre.

[Patrick Süskind, Il profumo]

Vota ora