“Non cercavo qualcuno da amare” – Amabile Giusti

0
821
4.5/5 (2)

AUTORE: Amabile Giusti
TITOLO: Non cercavo qualcuno da amare
EDITORE: Amazon Publishing
GENERE: Narrativa

TRAMA

Aron ha trentadue anni, è un ricco avvocato di New York e vive in un attico vicino a Central Park. La sua abilità professionale è pari al suo cinico distacco dalle emozioni. Un tradimento d’amore, quando era poco più di un adolescente, ha minato la sua fiducia nel prossimo e sprangato il suo cuore.

Jane ha ventitré anni ed è stata ferita nell’anima e nel corpo. Vive in un piccolo seminterrato nel Queens e fa un lavoro modesto. Non ha amicizie: i legami la obbligherebbero a svelare cosa ha interrotto la sua infanzia e distrutto la sua vita. Non cerca l’amore, è impossibile che qualcuno si interessi a lei, ha troppe cicatrici sul suo corpo e un buio profondo dentro.

Tuttavia, con la complicità di una causa pro bono che costringe Aron a rappresentare Jane in giudizio, lui non può fare a meno di notarla. Jane è così diversa dalle donne che di solito frequenta, così delicata e misteriosa, così poco propensa a cadergli fra le braccia, da esserne incuriosito suo malgrado. Il coraggio di Jane, la sua sensibilità, la sua sensualità inconsapevole lo spingono a voler scoprire cosa nasconde.

La bellezza, però, non è negli occhi di chi la guarda in modo superficiale ma nel cuore di chi la vede davvero: sullo sfondo di una scintillante New York, nascerà un legame tra un uomo che non vuole più amare e una donna che non pensa di poter essere amata?


RECENSIONI

Aron Richmond è un avvocato trentenne che vive in un attico a New York. Bello come un Dio, un conto in banca da capogiro accumulato grazie al lavoro che svolge presso lo studio legale di famiglia. Jane Fairy invece è una piccola donnina, che vive in un seminterrato a New York e che lavora come donna delle pulizie in diversi uffici, tra cui il palazzo dei Richmond.
Cosa hanno in comune questi due? Esattamente nulla. Aron è uomo freddo e distaccato, che è stato tradito dall’unica donna che abbia mai amato. Riempie la sua vita di bellezza, adornando la casa di quadri di arte astratta, possedendo auto lussuose e portando a casa ogni sera una nuova Venere, che sarà poi scacciata bruscamente il mattino seguente. Bellezza sì, ma effimera.

Jane invece è una ragazza “di cristallo”, che qualcuno ha rotto e cerca invano di rimettere insieme i pezzi. Una piccola farfalla a cui sono state recise le ali. Ha avuto un’infanzia segnata da episodi che l’hanno violentemente colpita lasciando cicatrici nell’anima e sul corpo. Ma la sua sofferenza non è destinata a placarsi perché, per ironia della sorte, qualcuno abusa di lei. Raccogliendo tutta la forza che il suo piccolo corpo è in grado di contenere decide di sporgere denuncia, ed è così che arriva nell’ufficio di Aron Richmond.
I due entreranno bruscamente l’uno nella vita dell’altro, inizieranno a scavarsi dentro, sollevando ricordi e dolori ormai impolverati ma che bruciano ancora. Cercheranno di porre della distanza tra loro, consci del fatto che qualsiasi cosa possa nascere sarebbe deleteria. Aron è fin troppo duro e altezzoso e Jane potrebbe rompersi con un solo sguardo. Nonostante sembra esserci qualcosa che accomuna i due, una sorta di strana solitudine, di una sostanza che è totalmente diversa dall’apparenza. Ma la teoria secondo cui gli opposti si attraggono non è poi così fondata, perché bisogna essere simili per potersi avvicinare, come scriveva la Dickinson “A un cuore in pezzi nessuno si avvicini senza l’alto privilegio di aver sofferto altrettanto”.

E per potersi avvicinare, Aron e Jane dovrebbero prima fare i conti con i loro fantasmi, affrontarli definitivamente; acquistare maggiore consapevolezza rispetto a ciò che realmente celano nel cuore; e abbandonare la maschera che hanno indossato finora, scardinare ogni punto fermo della loro vita. Saranno veramente disposti a farlo?
Un romanzo intrepido, colmo di sentimenti forti, molto spesso in contrasto tra loro. L’autrice senz’altro dà lo spunto per riflettere su quanto tutto possa essere relativo: la bellezza, la pienezza di una vita, l’amore.

[©Martina Caruso]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora