“La lettrice testarda” – Amy Witting

0
82
Nessun Voto

FRASI

“I libri sono un talismano, una fede, sono la sopravvivenza e infine la libertà.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Chi voleva che smettesse di leggere le chiedeva troppo senza offrire niente in
cambio.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

Leggi la nostra recensione

“Così era la vita: non facevi in tempo a costruire la tua piccola zattera, che questa
andava a pezzi sotto di te e finivi per dover ricominciare a nuotare.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Supponi che uno sia nato sbagliato – non per scelta – la mano del vasaio ha
tremato, diciamo – perché non si può scegliere di essere diversi? Io pensavo di poterlo fare. Pensavo di poter vivere la mia vita in una stanza e di scegliere cosa metterci dentro. Mi ero un po’ montata la testa, vero?”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“E poi, la vita non è così. Assomiglia più a quando si nuota nel mare, con le correnti e i risucchi che ti portano dove non vuoi andare.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Dimenticarsi di sé era sempre pericoloso.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Te ne sei andata pensando alla libertà, alla possibilità di essere una persona
diversa, e di vedere il mondo davanti a te, ma invece di andare avanti sei tornata indietro. A combattere la vecchia battaglia, e questa volta per vincere, per far annullare il verdetto.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Un animo messo a nudo era vergognoso quanto un corpo nudo.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Se consideri la vita come cambiamento e trasformazione, e penso che debba essere
così, la vita dev’essere sempre trasformazione… se tu avessi una vita che non si trasforma sarebbe come se fossi morta, suppongo… be’, quando non sei più capace di trasformarti sei praticamente morta, credo.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Potresti cambiare nome, farti cambiare la faccia, cambiare paese e lingua, ma alla fine risorgeresti sempre uguale.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“Isobel è impassibile. Nessun altro sa cosa significhi quell’aggettivo; non essere calmi come il marmo, ma nudi, senza pelle. Una disgustosa mancanza di riserbo, come un fegato esposto.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

 

“C’erano parole che potevano essere portati in giro come talismani.”

[Amy Witting – La lettrice testarda]

Vota ora