“Dopo la solitudine” – Antonella Frontani

0
856
4/5 (4)

AUTORE: Antonella Frontani
TITOLO: Dopo la solitudine
GENERE: Narrativa
EDITORE: Garzanti

TRAMA

Lorenzo è convinto che la propria vita sia impeccabile così com’è. Una quotidianità scandita da rituali rassicuranti, il lavoro di insegnante al Conservatorio, due amici intimi e il microcosmo del suo appartamento sono tutto ciò di cui ha bisogno per dirsi felice. Finché qualcosa inceppa questo meccanismo, che ha sempre funzionato alla perfezione. Una strana sensazione lo spinge a interrogarsi sul vuoto che gli prende lo stomaco e non lo lascia respirare. Un vuoto a cui non sa dare un nome, ma che gli impedisce di godersi la routine con la serenità di prima.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

È per questo che Lorenzo non trova altra soluzione al suo malessere se non quella di allontanarsi per un po’. Di partire per l’India con un gruppo di sconosciuti, una realtà così poco familiare da consentirgli di prendere la giusta distanza per rimettere ordine dentro sé stesso. Ciò che non si aspetta è di restare affascinato da uno dei suoi compagni di viaggio: Zoe, una ragazza dai lunghi capelli fucsia, che in circostanze normali avrebbe giudicato sopra le righe.

Giorno dopo giorno, Lorenzo si rende conto che Zoe è capace di intravedere la bellezza dell’esistere, anche quando si cela nelle situazioni impreviste. Sa che da lei può imparare ad apprezzare di nuovo la vita in tutte le sue sfumature, ma per farlo deve prima scoprire l’altro lato di Zoe, quello che la ragazza si ostina a nascondere dietro un fare sfuggente e ambiguo. Solo così potrà lasciarsi andare e abbattere anche le sue ultime resistenze.

L’autrice di Tutto l’amore smarrito e L’equilibrio delle illusioni torna con un romanzo profondo, toccante e coinvolgente. La storia di Lorenzo ci parla di fragilità che tutti condividiamo. E ci invita a non averne paura, ma a riconoscerle e accettarle, perché ci rendono unici e ci spingono a superare i nostri limiti per conquistare una felicità ancora più grande.


RECENSIONI

Siamo a Torino e troviamo Lorenzo, 40 anni,
un tipo che ama la sua routine e curarsi di se stesso.
Insegnante al conservatorio inverosivilmente però, è un tipo a cui piace il silenzio.
Convinto che la sua vita sia perfetta esattamente così com’è, un giorno con l’incontro di un ragazzo speciale, il protagonista non si può dire più felice della sua routine. Sente un vuoto a cui non sa dare spiegazioni e decide quindi di partire con un viaggio organizzato per l’India.

Si ritrova a fare un viaggio dentro se stesso, accompagnato da un gruppo di sconosciuti, ma è proprio uno di questi sconosciuti che colpirà Lorenzo.
Zoe è una ragazza un po’ fuori dalle righe, con lunghi capelli rosa e un cappellino calato sugli occhi ed è da lei che si troverà coinvolto. È da lei che imparerà ad apprezzare quello che nella vita gli è mancato, ma solo dopo che riuscirà a scoprire questo lato, un po’ oscuro, di questa ragazza tatuata.

Libro ricco di particolari e con molti paragoni che, proprio grazie a questo, già dalle prime pagine ti cattura e questo mi è piaciuto molto. Scorrevole e mai noioso, profondo.
Sembra di camminare per Torino insieme a Lorenzo, con i ricchi dettagli delle strade, completi di alcuni accenni storici, ed a completare il quadro, riferimenti musicali lungo tutto il viaggio di Lorenzo attraverso la meraviglia dell’India.
Un libro che invoglia ad amarci e confrontarci con le nostre fragilità, indicato anche per un’età quindi giovane dove si inizia a scoprire e capire un po’ se stessi.

[©Sharon Altamura]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora