“17:17” – Marco Pellegrini

0
444
5/5 (1)

FRASI

“A volte, finisci per prenderti colpe che non hai mai avuto al solo scopo di mettere a tacere quelle scomode voci interiori che ti sussurrano la verità che non si è mai disposti ad ascoltare.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“Sarà che appartengo alla schiera di sognatori sparuti, sparpagliati un po’ ovunque, che hanno bisogno di rinfrescarsi l’anima con la linfa rigenerante di un libro, o perché io li ho sempre visti come l’unica magia che avesse il potere di trasformarci nel profondo, rendendoci in qualche modo migliori, sta di fatto che per me rimangono insostituibili.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

Leggi la nostra recensione

“Ho sempre pensato che la vita interiore di quelli che credono che non valga la pena di prendersi del tempo per perdersi in un libro sia assai più povera di quella di noi naufraghi della letteratura.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“Per me, più che un hobby, [i libri] sono una ragione di vita e mi spalancano le porte dell’universo, ma ognuno li vede un po’ come vuole. Penso che alcuni siano un po’ come i ricordi. Arrivano al momento giusto e ti chiamano, proprio quando ti eri dimenticato della loro esistenza.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“Sto cercando di darmi forza perché ho bisogno di crederci io per prima in chi sono e in quei sogni che avevo finito per accantonare.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“…quando si tratta di ciò che si sente nel cuore, è sufficiente ascoltare quello. Le risposte che cerchiamo sono tutte lì dentro.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“A volte capita di imbattersi in quelle persone che emanano una luce completamente diversa da tutte le altre. Sono rare e si nascondono bene perché non hanno bisogno di mostrare niente a nessuno. Le riconosci sempre dagli occhi e dal coraggio innato che hanno, di rispondere con un sorriso enigmatico a tutti quei “non puoi farcela”, e a quelli che vorrebbero farci credere che la vita e i nostri sogni siano un qualcosa che dipende dall’immagine residua che il mondo decide di cucirci addosso.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

“… due paia di occhi si scontrano, ritrovandosi. Si riconoscono, nel profondo, senza essersi cercati, senza averlo sperato né voluto. Dimentichi persino della forma e delle fattezze che appartengono a chi quegli occhi li possiede. Memori però dell’unica cosa che forse conta: la luce che li anima.”

[Marco Pellegrini, 17:17]

 

Vota ora