“Dove sei Albert?” – Francesco Riva

0
672
4.33/5 (3)

Libro in uscita il 22 Settembre

AUTORE: Francesco Riva
TITOLO: Dove sei Albert?
EDITORE: DeAgostini
GENERE: Biografia

TRAMA
Dove sei Albert? è la storia di Giacomo, bambino con una dislessia non diagnosticata, che a scuola viene bollato come studente svogliato e poco intelligente, tanto che i genitori finiscono per ritirarlo e iscriverlo in un istituto per ragazzi speciali. Lì le cose peggiorano e Giacomo quasi accetta l’infamante etichetta che gli hanno affibbiato i compagni: ritardato. Finché non arriva il maestro Andrea, che capisce e trova il modo per aiutarlo. Gli fa lezione, lo aiuta a recuperare. E quando Giacomo viene chiamato alla lavagna, questa volta, è pronto. E spiega correttamente – meglio di qualunque altro compagno di classe – L’infinito di Leopardi. Dimostrando così di essere diverso, ma non “sbagliato”.


RECENSIONI

Giacomo ha undici anni, frequenta la prima media nell’istituto Bonaparte di Milano.
Giacomo ama tante cose: ama la musica, le storie di Harry Potter, il disegno. Soprattutto il disegno. Con una matita ed un foglio riesce a trasformare in figure tutto ciò che la sua mente e soprattutto la sua anima percepiscono del mondo esterno. È un ragazzino intelligente e ben educato. Le sue difficoltà però stanno proprio oltre il cancello del Bonaparte. Durante le lezioni la sua mente spesso prende una strada tutta sua. Prova pure ad ascoltare la lezione, ma inevitabilmente viene attratto da un pensiero che attira tutta la sua attenzione e lo catapulta in un altro mondo.

Così quando i professori se ne accorgono e lo richiamano per lui son dolori. Perché difficilmente riesce poi a ripetere l’argomento del giorno e quando gli viene chiesta qualcosa, anche se la risposta è ben chiara dentro la sua testa, poi dalla sua bocca esce tutt’altro. Escono diverse parole messe in fila senza un senso logico. E i compagni ridono di lui. E lui viene tolto fuori. E passa le ore in compagnia dei pesciolini che stanno nell’acquario nel corridoio.

A casa la storia si ripete, sua madre ogni pomeriggio lo aiuta a fare i compiti ma di nuovo Giacomo non riesce a concentrarsi. E le analisi logiche e le tabelline diventano geroglifici da interpretare.
Ma lui non lo fa mica apposta, detesta vedere i suoi genitori arrabbiati ogni volta che vengono chiamati dai professori, detesta sentirsi dire che non è attento, che è vagabondo.

Ma il Bonaparte non accetta che un suo alunno resti indietro, prenda delle insufficienze e poiché Giacomo diventa difficile da gestire, viene spostato in un’altra classe. Lì ci sono altri bambini che, come lui, hanno riscontrato delle difficoltà a seguire il normale percorso scolastico.
Così ora si ritrova senza Carlo, il suo unico amico, ma con le stesse difficoltà di sempre. Ma in un giorno qualsiasi ecco arrivare un nuovo professore di italiano, maestro Nicola.

Con questo nuovo insegnante, il mondo di Giacomo subisce un brusco cambiamento. La grammatica smette di essere una sua nemica, così come la matematica e tutte le altre materie, le poesie hanno sensi nascosti che solo chi è dotato di un’estrema sensibilità come la sua riesce a cogliere. Finalmente il mondo di Giacomo ha ritrovato i suoi colori. E anche quel suo essere non attento, svogliato, distratto trova un nome: Giacomo è dislessico.

È proprio la dislessia che trasforma i numeri, le lettere in piccoli insetti fastidiosi a cui piace cambiare posto di continuo. Ma è la dislessia a dare una sensibilità, un’acutezza, un’intelligenza non comune a Giacomo. La dislessia non è un disturbo, è un modo diverso di guardare la realtà, di percepire il mondo intorno a sé. Come ogni altra persona al mondo, Giacomo ha una sua personalità, una sua interiorità. Basta solo aprire le braccia e stringere a sè le diversità dell’altro senza farsi bloccare da queste.

[©Martina Caruso]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora