“Sotto le stelle sopra il cielo” – Aisha Bushby

0
505
5/5 (2)

AUTORE: Aisha Bushby
TITOLO: Sotto le stelle sopra il cielo
TRADUTTORE: Barbara Servidori
GENERE: Ragazzi
EDITORE: DeA

TRAMA

Ti basterà correre contro il tempo, contro la realtà, per salvare la persona più importante del mondo? Safiya ancora non lo sa, ma il suo mondo sta per crollare. Perché, in preda alla rabbia, pronuncia tre parole di cui si pentirà per sempre: «Mamma, ti odio». Safiya non odia davvero sua madre, ma le due sono così diverse. discutono sempre, litigano sempre. La mamma non accetta il suo modo di vestire, i suoi interessi, e soprattutto non capisce quanto i videogiochi siano importanti per lei. Pensa che siano una cosa da bambina. Per questo Safiya le sbatte la porta in faccia e torna nella casa che condivide con il papà, decisa a fargliela pagare. Quando pochi giorni dopo squilla il telefono, il mondo di Safiya è già crollato. Sua madre è in coma. È successo all’improvviso, inspiegabilmente. Prima la mamma c’era e ora non c’è più.

È viva, ma è come se fosse morta. I medici dicono che potrebbe svegliarsi, ma è difficile, quasi impossibile. L’unica speranza è starle accanto, parlarle, come se potesse sentire e ricordare. È proprio qui, accanto al letto d’ospedale della donna che Safiya ama più di ogni altra cosa, che una porta si apre e il suo mondo cambia di nuovo, per l’ultima volta.

Forse è magia, forse è realtà. Quello che è certo è che ora Safiya, se vorrà salvarla, dovrà correre e trovare un modo per cambiare quelle tre parole che hanno dato inizio a tutto. «Un esordio intenso, toccante, avvolgente come il cielo stellato» – The Guardian


RECENSIONI

Safiya ha tredici anni, vive con il suo papà dopo che i suoi genitori si sono separati, così passa tutti i weekend con la sua mamma Aminah.

Safiya vuole certamente bene a sua madre, però spesso la fa arrabbiare quel suo modo di fare. Il suo essere sempre così sicura di sé, quelle sue opinioni indispongono la piccola.
Crede sempre di sapere cosa è meglio per lei, come quando le ha imposto di prendere parte in una compagnia teatrale.
Aminah proprio non capisce che a Safiya piacciono solo i videogiochi e anche se, come dice lei, la costringono a rimanere chiusa in casa, in realtà quando accende il pc e mette le cuffie lei lascia la sua stanza e vola via in un altro luogo, in un altro tempo.
Combatte i maghi, protegge le fate. E per far capire questo a sua madre usa tutta la rabbia che quella conversazione fa risvegliare, le dice brutte parole solo per farle male ed uscire finalmente vincitrice dallo scontro con Aminah.

Così quando, dopo diversi giorni in cui non ha visto né sentito sua madre, il papà la chiamerà per dirle che Aminah è stata male e che ora è in coma, il mondo di Safiya crollerà definitivamente.
Si crederà l’unica responsabile di quel malore, penserà che siano state le sue parole a ridurre sua madre in un letto d’ospedale e se non dovesse più svegliarsi lei non avrà più la possibilità di dirle che non pensa veramente ciò che le ha detto e che in realtà le vuole molto bene.

Capisce allora di dover salvare sua madre da quel lungo sonno e per riuscire a vincere la missione finale, sa che ne deve compiere altre prima, che la faranno avanzare di livello fino a raggiungere l’ultimo: riavere finalmente sua madre.

Per uno strano miscuglio di magia, ricordi e profumi verrò risucchiata di tanto in tanto in un mondo parallelo, in un videogame “reale” ambientato in Kuwait, la terra d’origine di Aminah, dove questa ancora bambina le mostrerà la sua infanzia e gli eventi che l’hanno portata ad essere quella che è oggi. Con l’ausilio di piccoli oggetti provenienti dal passato della madre, Safiya dovrà riuscire a svegliarla da quel torpore prima che la casa incantata in cui la storia si svolge si sgretoli su sé stessa.

E per farlo avrà bisogno di tutto quel coraggio, quella stessa sicurezza che la rendono tale e quale a sua madre. Ci riuscirà?

[©Martina Caruso]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora