“Il profumo sa chi sei” – Cristina Caboni

0
952
5/5 (1)

FRASI

“La solitudine è un vuoto, ci devi mettere dentro qualcosa o rischi di impazzire.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Lo capisco, lo sai?” le disse. “è difficile confidarsi. È un po’ come uscire da un nascondiglio.” “Sì. Resta da capire se ci si nasconde da sé stessi o dagli altri.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

Leggi la nostra recensione

“Dovresti smettere di fare contenti gli altri, sai? Non riusciresti a soddisfarli nemmeno se vivessi due vite. Sei tu quella che conta davvero, non l’opinione di chi ti sta accanto. Ci vuole un pizzico di sano egoismo per sopravvivere in questo mondo. Fai sempre quello che in cuor tuo ritieni giusto, Elena. Non farti trascinare da ciò che potrebbe essere giusto o lecito per gli altri. Sei tu quella con cui devi necessariamente convivere. Sei tu l’unica a cui devi rendere conto: segui il tuo cuore.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Non c’era dubbio, non c’era paura, non c’era spazio per niente altro all’infuori di loro due e quel momento. […] L’amore ti separava da tutto, aveva un’unica prospettiva, uno spazio, un tempo. l’amore era una dimensione. Anche la casa lo era, anche i campi. Ma avevano confini: erano certezze, rassicurazioni. Invece l’amore era una condizione che trascendeva tutto. L’amore era incanto.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Quando diventi consapevole di te stesso, la solitudine può anche diventare un’occasione. Ma devi poter scegliere, se la subisci è devastante.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Tutto quello che ha a che vedere con il profumo conduce verso l’anima, non credi?”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Quando si ama qualcuno, che ci piaccia o meno e per quanto si decida il contrario, il legame diventa indissolubile.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Ci sono infinite piccole cose che si insinuano nelle trame dell’esistenza e lentamente, come una malattia, logorano i legami. Così prima si diventa intolleranti, poi dalle ceneri del sentimento nasce l’odio. E mentre non si è riusciti a proteggere e prendersi cura del primo, il secondo, invece, lo si cova con dedizione. Sono simili sai, l’odio e l’amore.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Credo che tu sia un poeta, papà.
Non lo sonno forse tutti gli uomini che non hanno timore di guardarsi dentro?”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

“Il profumo sa chi sei, anima mia. Il profumo è dentro ognuno di noi, ci parla e noi lo capiamo intimamente perché il suo è un linguaggio fatto di emozioni. Le parole sono interpretabili, ma non i sentimenti. Per questo il profumo adatta ci fa star bene.”

[Cristina Caboni – Il profumo sa chi sei]

 

Vota ora