“La ragazza con la rotella in più” – Nunzia Alessandra Schilirò

0
834
5/5 (10)

AUTORE: Nunzia Alessandra Schilirò
TITOLO: La ragazza con la rotella in più
EDITORE: Byoblu
GENERE: Fantasy

TRAMA

“La ragazza con la rotella in più” racconta la storia di Lilia, una docente universitaria che ha dimenticato di essere una strega e quella di Alice, Mattia, Nadia e Alex, che decidono di dimostrare al mondo di non essere quei falliti che tutti credono. In un giorno come un altro della loro vita insignificante accade qualcosa che cambia per sempre le loro esistenze. L’incontro con un essere proveniente da un mondo sconosciuto e con poteri soprannaturali, che promette ai quattro di realizzare il loro desiderio di riscattarsi dall’emarginazione in cui vivono, a patto di seguirlo prima nella missione che, se avesse esito positivo, li renderebbe famosi in tutte le galassie. La missione consiste nello sconfiggere le ombre, esseri umani solo per metà, che manipolano il mondo. Prima, però, i quattro devono aiutare la più potente strega ancora in vita sulla Terra, seppur affetta da amnesia, Lilia. Senza di lei, infatti, è impossibile iniziare e portare a termine la missione.


RECENSIONI

Lilia è una docente universitaria, stimata e ammirata da tutti gli alunni. È preparata e ogni volta che tiene le sue lezioni la sua voce sembra incantare tutti, tenendoli incollati alle sedie, facendo perdere la percezione del tempo. Eppure nella sua vita privata Lilia ama stare in silenzio, è molto introversa, solitaria, silenziosa. Le uniche creature con cui parla sono le sue piante e Sincro, la sua amica farfalla.

Il suo più grande amore è sua sorella Rosa, esteticamente identica a lei ma con un carattere totalmente opposto, eppure in grado di diventare così simile, a volte, da non farle più comprendere chi sia chi. Ma quando Lilia incontra Luca, un suo collega, il suo essere schiva cambia d’improvviso. Con Luca è amore a prima vista, come anime legate chissà in quali altre vite, pronte a riconoscersi sempre, superando ogni dimensione. Proprio quelle stesse dimensioni che spesso confondono Lilia. Sì, perché spesso le capita, mentre svolge azioni quotidiane, di ritrovarsi in altri posti, tempi, di cambiare forma, pensiero.

Cambiare forma, pensiero è tutto ciò che Nadia, Mattia, Alex e Alice possano desiderare. Tutti e quattro sono in cura dal medesimo psichiatra e solo dopo essersi più volte trovati nella stessa sala d’aspetto, iniziano a interloquire tra loro. Tutti loro sono affetti da diversi disturbi che li rendono, agli occhi della società, diversi, emarginati, da allontanare. E ciò che desiderano è solo sentirsi capaci, apprezzati. E a questo ci penserà Lor, una strana entità che apparirà loro e li porterà in un luogo sconosciuto, rivelandogli segreti enormi e affidando loro una missione: dovranno intercettare la strega più grande di tutti i tempi, che dimora sulla Terra, e solo dopo averla aiutata, lei aiuterà loro.
Questo evento porterà alla luce infiniti pianeti, galassie, angeli, demoni e ombre esistenti nell’intero universo. Niente sarà più come appare. I morti cammineranno insieme ai vivi; la realtà diventerà finzione; i sogni saranno il portale verso la vita vera. Sul pianeta Terra questo è sconosciuto alla maggior parte degli abitanti, eppure insieme a loro abitano le ombre, che conoscono bene il funzionamento di questi meccanismi extraterrestri e che cercano di soggiogarli per ottenere il potere e il comando su di loro e sulle loro anime.

Nunzia Alessandra Schilirò, con impeccabile precisione e attenzione, dà vita ad una storia che ribalta il comune sapere e sentire. Racconta un mondo che dista anni luce dalla “realtà”, perché ciò in cui non si crede diventa automaticamente invisibile alla vista. Dove gli antenati erano gli esseri veramente evoluti, consci del fatto che esistono tante persone quanti sono gli stati d’animo; che nelle galassie abitano altri noi, in grado di prendere le scelte e vivere quelle esperienze che noi rifiutiamo per paura. E noi, schiavi del raziocinio, di tutto ciò che è tangibile, del “non credo se non tocco”, consumiamo una vita lontano dalla nostra vera natura, dal nostro daimon interiore. Seppelliamo ciò che siamo veramente per muoverci in un’esistenza grigia, monotona, ripetitiva, mutilando la nostra anima del suo vero nucleo.

Immaginate questo libro come un immenso oceano nel quale state per tuffarvi. Lasciate sulla riva ogni costume, credenza, ovvietà e tuffatevi. Solo così potrete esplorare e cercare di comprendere l’estroso mondo che l’autore crea.
Sofisticato, folle e geniale al contempo, questo libro difficilmente verrà dimenticato da chi avrà l’ardire di arrivare fino alla fine.

[©Martina Caruso per Le frasi più belle dei Libri…]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora