“Fiaba di Natale” – Simona Baldelli

0
329
Nessun Voto

Libro in uscita il 26 novembre 2020

AUTORE: Simona Baldelli
TITOLO: Fiaba di Natale
EDITORE: Sellerio Editore
GENERE: Narrativa

TRAMA
È stato un grande funambolo ai suoi tempi, capace di sfruttare a favore del proprio equilibrio ogni soffio di vento, e di compiere incredibili acrobazie, quasi avesse ad assisterlo sulla corda sospesa un aiutante invisibile. Lo chiamavano per questo l’Uomo dell’aria. È mancato qualcosa alla sua vita? Ha sacrificato al successo qualcosa di importante? A poche settimane dal Natale, per motivi che non sa spiegarsi, o forse per mancanza di qualcosa o qualcuno, si è deciso per l’impresa preparata con la cura scientifica che solo un mestiere poetico come il suo prevede. Attraverserà sul cavo teso a grande altezza la distanza che separa la vecchia biblioteca dal campanile della chiesa abbandonata.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Parte all’alba. Il percorso sarà lungo perché si procede alla velocità di un bruco. Il lettore vibra e si tende con i suoi gesti precisi, e sente i suoi pensieri dal di dentro, mentre sotto i suoi piedi la città si ferma e si accalca per godersi lo spettacolo, provare il brivido di ogni falso movimento, sublimare nell’Uomo dell’aria paure frustrazioni desideri. La televisione accorsa amplifica la scena.

Per convincerlo a scendere da lassù, diversi personaggi lo raggiungono con l’aiuto dei pompieri. La figlia, la bibliotecaria, qualche vecchio amico e semplici sconosciuti. Ciascuno cambia accanto a quel corpo sospeso e racconta di se stesso. E tutto si schiude a una realtà diversa. Per sé, per coloro che gli sono venuti incontro, per tutti quelli che hanno trepidato per la sua impresa e non vogliono esiliare i sogni dalle loro giornate.


RECENSIONI

“Credo voglia dirci di andare oltre”.
“Oltre, cosa?”.
L’ex bambino fifone indicò qualcosa al di fuori dello schermo.
“Oltre tutto questo, avanti, senza timore”.
.
.
In una città qualunque un uomo, un funambolo, cammina per la città con un desiderio chiaro in testa: camminare su un filo dalla torre con il campanile con la croce sino all’immobile dirimpetto, una costruzione antica, di ferro e cemento, in cui albergano gli uffici dell’anagrafe.
Lui, un 67enne di poche parole ma intenso, nato nell’acqua, da sempre é attratto dall’aria, dalla sua imprevedibilità e dalla sua innata incapacitá ad essere afferrata.
Questa sua passione, abbinata alla passione per i numeri e la matematica, lo ha fatto diventare l’Uomo dell’Aria, un funambolo famoso ai suoi tempi.
Stare sospeso sui fili a camminare sul nulla aveva fatto sognare molte persone ma fatto soffrire altre: sua figlia, per esempio.
Chissà cosa lo spinge a salire di nuovo su quel filo sospeso sul nulla, chissà perché ritorna a circondarsi di libertà e paura.
Ora che é di nuovo lì sospeso diventa polo attrattivo per molta gente.
Arriverà anche la televisione.
A guardarlo anche qualcuno che sul filo non vede il funambolo ma l’uomo.
Il pompiere, il ragazzo fifone, il prete, la bibliotecaria, persino sua figlia…
Mormorio, grida di incitazione, applausi, boati eppure lui avrà orecchie solo per il suo cuore ed i suoi sogni.
Riuscirá nella sua impresa?
E l’impresa alla fine é davvero quella di camminare sul filo?

La Baldelli con dolcezza porta il lettore davanti ad un camino, lo fa sedere comodo e narra una Fiaba che chi legge non sa essergli necessaria fino all’ultima pagina.
Questo libro regala sogni e la conferma che siamo tutti in un modo o in un altro funamboli nella vita…

Consigliatissimo.

[©Maria Elena Bianco]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora