“Il vecchio e il mare” – Ernest Hemingway

0
371
Nessun Voto

AUTORE: Ernest Hemingway
TITOLO: Il vecchio e il mare
TRADUTTORE: Fernanda Pivano
EDITORE: Mondadori
GENERE: Narrativa

TRAMA

Dopo ottantaquattro giorni durante i quali non è riuscito a pescare nulla, il vecchio Santiago trova la forza di riprendere il mare: questa nuova battuta di pesca rinnova il suo apprendistato di pescatore e sigilla la sua simbolica iniziazione. Nella disperata caccia a un enorme pesce spada dei Caraibi. nella lotta quasi a mani nude contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della maledizione finalmente sconfitta. Santiago stabilisce, forse per la prima volta, una vera fratellanza con le forze incontenibili della natura. E, soprattutto, trova dentro di sé il segno e la presenza del proprio coraggio, la giustificazione di tutta una vita. Postfazione di Fernanda Pivano.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te


RECENSIONI

“É stupido non sperare, pensó. E credo sia peccato. Non pensare ai peccati, pensó. Ci sono abbastanza problemi adesso, senza i peccati.”
.
.
Nella Cuba del secolo scorso ci viene presentato Santiago, un vecchio pescatore, che è accompagnato da un giovane apprensista, Manolin.
Da subito il rapporto fra i due intenerisce il lettore che prova sin da subito affetto sincero per entrambi.
Loro non sono come nonno e nipote, come padre e figlio o come amici.
È un rapporto fra uomini che amano e vivono la meraviglia e la durezza del mare.
Un legame speciale, quindi.
Loro conoscono la vera pazienza e la vera fatica.
Dalle prime pagine veniamo a conoscenza che la fatica di Santiago è quella di accettare di essere in un momento di sfortuna con la pesca e quella di Manolin è quella di non poter stare con Santiago perchè i suoi genitori non vogliono, stante che da troppo tempo non pesca niente.
Ma la pesca è molto di più.
È sfida, é scommessa con se stessi, è coraggio, è lotta a mani nude, è pelle bruciata dal sole, calli alle mani, sangue e sudore, è meraviglia, fiducia, orgoglio, è vita oltre i propri limiti nella forza potente del mare.
Questo ci insegna Santiago quando sfida se stesso e il mare allontanandosi al largo alla ricerca del suo pescecane…riuscirà nella sua grande impresa?
È un libro breve ma molto intenso che tiene il lettore con il fiato sospeso fino alla fine, lo fa sentire minuscolo al cospetto del Vecchio e gli fa provate una empatia con lo stesso molto forte.
Consigliato assolutamente.

[©Maria Elena Bianco]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora