“Ho trovato un cuore a terra ma non era il mio” – Claudia Venuti

0
1513
5/5 (2)

AUTORE: Claudia Venuti
TITOLO: Ho trovato un cuore a terra ma non era il mio
EDITORE: Sperling & Kupfer
GENERE: Narrativa

TRAMA

Quante cose possiamo vivere per la prima volta? Nina, trentaseienne indipendente e solitaria, non ne vive molte, soprattutto una: innamorarsi. Maniaca del controllo com’è, pensa di poter gestire qualunque cosa, compresi i sentimenti. E se tutti vogliono qualcuno da amare, che sia anche solo un animale da accudire o una pianta da curare, lei al contrario crede fermamente di non aver bisogno di niente e di nessuno. Ma si può davvero essere felici così? Dopo aver fatto ripetutamente i conti con l’abbandono, con gli errori e le scelte degli altri, abituata a essere l’unica a stabilire le regole, Nina ha deciso che nella vita può contare solo su se stessa.

Leggi le frasi che abbiamo scelto per te

Le uniche persone di cui si sia mai fidata sono la nonna e la sua migliore e unica amica, Bea, presenze costanti in un’esistenza fatta di doveri, in cui sono state più le cose che ha scelto di non vivere, che ha respinto. Tuttavia, capita che quello che non succede per anni accada in una manciata di mesi: la vita ti coglie impreparata e ti mette davanti quello che vuole, senza pensare a ciò di cui avresti bisogno. E così, Nina comincia quel viaggio temuto e meraviglioso del guardarsi dentro. Questa volta, però, non più da sola, ma accompagnata per mano.


RECENSIONI

Se un libro ti tocca l’anima è difficile parlarne ma è necessario farlo.

La parola che mi viene in mente per questo manoscritto è guarigione, in fondo il titolo già lo preannuncia…

Nina è la nostra protagonista, inizialmente è un personaggio poco piacevole.
Si presenta saccente e “poco elastica”.
Tuttavia i motivi per cui si presenta così sono molteplici.

Nina desidera conquistare, giorno per giorno, la libertà, ma nel cuore c’è qualcosa di irrisolto e questo traguardo inizialmente si prospetta difficile e distante.
Si rifugia spesso nei suoi silenzi, carichi di pensieri forzatamente taciuti, che rischiano di diventare una bomba ad orologeria dentro di lei.

Non si sente mai capita ed è certa di non voler far entrare nessuno nella sua vita, tranne la nonna.
La nonna ha un posto speciale nel suo cuore e le darà consigli dolci, rari, come solo i consigli di una persona amata possono esserlo.

Sarà la sua voglia di cambiamento, inconscia, e l’incontro con le persone giuste a permetterle di affrontare gli eventi con altri occhi. Imparerà a perdonare, a perdonarsi, a comprendersi, amarsi.

Quindi, se inizialmente Nina appare dura e difficile, piano piano la vedremo trasformarsi… e la trasformazione avverrà anche nel lettore.

Nina sono io, sei tu, è ogni persona che è alla continua ricerca di un qualcosa che non c’è o che è sempre stata lì davanti agli occhi.
Non è superficialità Nina, lei è anima e cuore… totalmente.

È così che si compie la magia di questa autrice.
Claudia con i suoi libri scava in profondità, ti mostra diverse sfaccettature di quello che è la personalità e ti incoraggia a fare della vita un capolavoro.

Claudia Venuti ho avuto l’onore di seguirla dal suo primo libro e se prima erano le brutte esperienze a parlare e a toccarci nel profondo, questo libro è un invito alla rinascita.
Adesso sono le sue belle esperienze a fare da sfondo a questo meraviglioso libro e solo chi sarà pronto ad accoglierle con delicatezza potrà uscirne stravolto…

[©Anysbook per @lefrasipiubelledeilibri]

 

Le recensioni presenti in “Le frasi più belle dei Libri…” esprimono le opinioni personali del recensore. Ti suggeriamo di leggere i libri che ti proponiamo, a prescindere dal giudizio da noi espresso. Qualora volessi esprimere la tua opinione invia commenti o recensioni tramite il modulo presente nel nostro sito web.

Vota ora