“Io prima di te” – Jojo Moyes

0
464
5/5 (1)

FRASI

“Così stanno le cose. Sei scolpita nel mio cuore, Clark, fin dal primo giorno in cui sei arrivata con i tuoi abiti ridicoli, le tue terribili battute e la tua totale incapacità di nascondere ogni minima sensazione. Tu hai cambiato la mia vita molto più di quanto questo denaro potrà mai cambiare la tua.
Non pensare a me troppo spesso.
Non voglio pensarti in un mare di lacrime.
Vivi bene.
Semplicemente, vivi.
Con amore,
Will.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“Mi distesi sul letto accanto a lui e lo abbracciai. Appoggiai la testa sul suo petto, lasciando che il mio corpo ne assorbisse il lieve alzarsi e abbassarsi. Sentivo la debole pressione dei suoi polpastrelli sulla schiena, il suo caldo respiro tra i miei capelli. Chiusi gli occhi, inalando il suo profumo – sempre la stessa costosa fragranza di legno di cedro -, malgrado l’odore leggermente fastidioso del disinfettante che pervadeva l’ambiente. Mi sforzai di non pensare a niente. Cercavo soltanto di esserci, cercavo di assorbire l’uomo che amavo per osmosi, cercavo di imprimere su me stessa quello che mi rimaneva di lui. Non parlavo. E poi sentii la sua voce. Ero così vicina a lui che quando parlò sembrò vibrare lievemente dentro di me.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

Scopri più di questo libro

 

“La differenza fra crescere come me e crescere come Will era che lui viveva la sua condizione privilegiata con leggerezza. Se cresci come lui, con genitori benestanti, in una bella casa, frequentando buone scuole e ristoranti raffinati come se fosse un fatto scontato, forse è naturale avere la sensazione che tutti i tasselli della tua vita andranno a posto e che la tua posizione nel mondo sarà per forza elevata.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“Il direttore salì sul podio, batté due volte sul leggio e in sala scese un silenzio profondo. Avvertii la quiete dell’Auditorium carico di vibrante attesa. Poi il maestro abbassò la bacchetta e d’un tratto ogni cosa divenne puro suono. Percepivo la musica come una sensazione fisica: non solo mi penetrava nelle orecchie, ma fluiva dentro di me, intorno a me, facendo vibrare i miei sensi.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“La cosa che non puoi capire riguardo all’essere madri finché anche tu non lo diventi è che quello che vedi davanti a te non è un uomo adulto, il cucciolo impacciato, irsuto, puzzolente, ostinato, con le sue multe per divieto di sosta, le scarpe sporche e una complicata vita sentimentale. Vedi tutte le persone che è stato riunite in una sola.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“Dicono che si può apprezzare realmente un giardino soltanto quando si raggiunge una certa età, e suppongo che ci sia un fondo di verità in questa affermazione. Probabilmente ha a che fare con il grande cerchio della vita. C’è qualcosa di miracoloso nel vedere l’incontenibile ottimismo delle nuove gemme dopo un inverno cupo, una sorta di piacere nel registrare il cambiamento ogni anno, nell’osservare il modo in cui la natura sceglie di mettere in mostra diverse parti del giardino quando sono al massimo del loro splendore.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“Ci sono ore normali, e poi ci sono ore invalide, durante le quali il tempo si ferma e scivola via, in cui la vita – la vita reale – sembra scorrere su un binario parallelo.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

“Sa, si può aiutare veramente solo chi vuole essere aiutato” disse.”

[Jojo Moyes, Io prima di te]

 

Vota ora